Video “elettorale” interpretato dai bambini della Morvillo, è polemica sull’insegnante Antonella Lo Presti

La dirigente Moneti ha aperto un’indagine conoscitiva

MONREALE, 8 marzo – Un video di 16 secondi, nato probabilmente come un’idea goliardica e che potrebbe mettere nei guai l’insegnante della scuola Morvillo Antonella Lo Presti, probabile candidata al Consiglio comunale nella lista “Alternativa Civica", a sostegno del sindaco Piero Capizzi.

Il video, che, saltando uno smartphone all’altro si è diffuso rapidamente, vede come soggetti i bambini della classe della stessa insegnante, ripetere in maniera festosa lo slogan “Vota Antonè, senza chiederti perché". Un po’ come succede nel film di Ficarra e Picone “L’ora legale” in cui lo slogan è “Vota Patanè, senza chiederti perché”.
Sulla questione la dirigente della scuola, Beatrice Moneti, ha fatto sapere di aver avviato un’indagine conoscitiva per valutare se saranno da adottare eventuali provvedimenti disciplinari. La diretta interessata si riserva di far conoscere la sua posizione attraverso i suoi legali.

Commenti  

#1 Riccardo Girardi 2019-03-09 20:26
Mi fa veramente piacere sapere che nella scuola non esistono problemi seri per cui pur di non restare senza far niente ci si occupa scusate il termine "delle cazzate".
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna