Attende al bancomat di notte: sorpreso dai carabinieri, monrealese in stato di fermo

I militari lo invitano a tornare a casa: ne nasce una discussione. Nel pomeriggio la direttissima

MONREALE, 2 aprile – Aspettava che scoccasse la mezzanotte per poter prelevare contanti al bancomat, ma è stato bloccato dai carabinieri, in azione di perlustrazione del territorio per fronteggiare il diffondersi del contagio da coronavirus. Ne è seguita un’accesa discussione che si è trasformata in uno stato di fermo.

La recidiva va contestata ''caso per caso'': la Cassazione riduce la pena ad un giovane monrealese

In appello era stato condannato per spaccio di droga. La sentenza costituisce un importante precedente giurisprudenziale

PALERMO, 9 marzo – La recidiva contestata all’imputato va sempre valutata dal giudice prima di essere applicata. È questo l’importante principio di diritto sancito in maniera inequivoca dalla terza sezione penale della Suprema Corte di Cassazione.

Eroina a bordo a San Martino delle Scale, arrestato 30enne palermitano

Dovrà rispondere pure di violazione del decreto governativo. Una denuncia a Santa Cristina Gela

MONREALE, 25 marzo – I carabinieri della compagnia di Monreale, nel corso di servizi di controllo del territorio, finalizzati anche alla verifica del rispetto della normativa riguardante l’emergenza sanitaria, in due distinte occasioni, hanno tratto in arresto R.G., trentenne palermitano e denunciato una 25enne, entrambi responsabili del reato di detenzione di sostanze stupefacenti.

Circolavano senza giustificazione e spacciavano, denunciati tre giovani palermitani

I carabinieri di Monreale li hanno “beccati” durante i controlli per il rispetto delle recenti norme governative

PALERMO, 20 marzo – I carabinieri della compagnia di Monreale, nell’ambito dei controlli per verificare il rispetto delle norme a tutela della salute pubblica, hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, S.G. 34enne, L.G. 18enne e S.E. 20enne tutti palermitani.

Revocati gli arresti domiciliari all'ex sindaco di San Cipirello Vincenzo Geluso

Il Tribunale della Libertà ha modificato il provvedimento con l’obbligo di dimora

PALERMO, 18 marzo – Il Tribunale della Libertà ha revocato l’ordinanza di arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini preliminari a carico del’lex sindaco di San Cpirello, Vincenzo Geluso e ha sostituito la misura cautelare con l'obbligo di dimora nel comune di residenza con facoltà di svolgimento di attività lavorativa. La motivazione del provvedimento è attesa tra 45 giorni.

Associazione per delinquere, corruzione, truffe ai danni della UE, dello Stato e della Regione: 24 misure cautelari eseguite

Con l'operazione "Gulash" sequestrate inoltre imprese, disponibilità finanziarie e beni per un valore di oltre 36 milioni di euro

PALERMO, 4 marzo – I finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica del capoluogo, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale di Palermo nei confronti di 24 soggetti, di cui 4 sottoposti a custodia cautelare in carcere, 12 ristretti agli arresti domiciliari, 8 sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza con contestuale obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

San Giuseppe Jato, tenta di uccidere un uomo con l’auto: arrestato 46enne

Alla base del gesto questioni debitorie. La vittima è in codice rosso al Civico di Palermo

SAN GIUSEPPE JATO, 28 febbraio – Ieri pomeriggio in via Sunseri, al culmine di una lite, secondo una prima ricostruzione scoppiata per questioni debitorie, un uomo, alla guida della propria vettura, ha investito ripetutamente G. C., un 41enne di San Cipirello tentando di schiacciarlo contro il ponteggio di un cantiere, e desistendo solo dopo l’arrivo di un carabiniere in congedo intervenuto in soccorso.

Balestrate, arrestato un disoccupato per possesso di droga

In casa aveva 2,6 kg pronti allo spaccio nell'area di Partinico

BALESTRATE, 7 febbraio – Nel corso di un'azione volta alla repressione dello spaccio di stupefacenti, i carabinieri della stazione di Balestrate, con il supporto di un’unità Cinofila di Palermo, hanno tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio L. N. G., 45enne di Balestrate, non nuovo alle forze dell'ordine.

Furto di energia, un arresto a Monreale

Un altro è stato eseguito a Bagheria, 13 persone denunciate in stato di libertà

MONREALE, 31 gennaio – Continuano i controlli dei Carabinieri in tutta la provincia di Palermo supportati da squadre di verificatori della società E-Distribuzione per contrastare la diffusa presenza di allacci abusivi degli impianti elettrici alla rete cittadina.

Controlli dei carabinieri nel territorio: una denuncia per detenzione illegale di armi

Controllate pure 11 aziende zootecniche

PALERMO, 28 gennaio – Il servizio di controllo straordinario del territorio – nelle aree rurali ricadenti nella riserva del bosco della Ficuzza – della scorsa settimana, con l’impiego di personale specializzato dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” e dei Carabinieri Forestali, disposto dal Comando Provinciale di Palermo ha riguardato il controllo, per gli aspetti sanitari, di 11 aziende zootecniche e agricole dei comuni di Mezzojuso, Godrano, Campofelice di Fitalia e Corleone contestando numerose violazioni amministrative, per oltre 1500 euro, per mancanza di microchip identificativo di animali e per detenzione di animali non registrati.

San Giuseppe Jato, trovato con mezzo chilo di marijuana, ai domiciliari 46enne

Il quantitativo scovato grazie al fiuto del cane Ulisse

SAN GIUSEPPE JATO, 19 febbraio – Nello scorso fine settimana i carabinieri della stazione con il supporto di personale della compagnia di Monreale e del nucleo cinofili di Palermo hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio volto anche alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Protesi chirurgiche alla Neurochirurgia del Civico, il Riesame revoca i domiciliari all’infermiere monrealese

Soddisfatti gli avvocati Caputo e Nocera: “Dimostreremo l’assoluta estraneità del nostro assistito”

PALERMO, 11 febbraio – Dopo le indagini condotte dai NAS sulle protesi fantasma del Reparto di Neurochiurgia dell'Ospedale Civico di Palermo, il giudice per le indagini preliminari iscriveva nel registro degli indagati 14 persone, accusati a vario titolo di aver protratto una truffa ai danni dello Stato, tramite compilazione di atti falsi, attestando un numero maggiorato di protesi chiurgiche impiantate.

Frodi, usura ed estorsioni: con l’operazione ''Papillon'' agli arresti due uomini di San Cipirello

L’azione è stata condotta dalla Guardia di Finanza

PALERMO, 29 gennaio – I Finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano del Gruppo di Palermo, coordinati dalla Procura di Palermo, hanno eseguito due misure cautelari, di cui una in carcere ed una ai domiciliari, emesse dal locale Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari nei confronti di due palermitani residenti a San Cipirello, S.S. e S.A, rispettivamente padre e figlio, per il reato di associazione a delinquere finalizzata all’usura, estorsione, utilizzo ed emissione di fatture per operazioni inesistenti e abusiva attività finanziaria. Risulta indagata in concorso anche la compagna di S.A..

Controlli anti-bracconaggio, quattro denunciati tra Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela

Attività condotta dai carabinieri assieme a Corpo Forestale della Regione. Altri tre sono stati sanzionati

PIANA DEGLI ALBANESI, 16 gennaio – I carabinieri delle stazioni di Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela, con il supporto di personale del Corpo Forestale Regionale hanno eseguito diversi servizi finalizzati al contrasto del fenomeno del bracconaggio ed al controllo del rispetto della normativa vigente in materia di attività venatoria.