Nuovi locali per l’associazione Nati Due Volte Onlus

Oggi la consegna. Una sede inoltre per l’ufficio del Garante della Persona DiversAbile

MONREALE, 6 novembre – Il sindaco Piero Capizzi questo pomeriggio ha consegnato all’associazione “Nati Due Volte Onlus”, e all’Unitalsi Monreale altre sale dell’ex Mattatoio Comunale e due stanze che ospiteranno l’Ufficio del Garante della Persona DiversAbile”, incarico ricoperto dal professionista e medico Salvatore Porrovecchio, nominato dallo stesso sindaco

“Così come stabilito - ha dichiarato il sindaco Capizzi- abbiamo puntualmente rispettato i nostri impegni assegnando ai soci ed alle loro famiglie, questi nuovi locali che vanno ad aggiungersi a quelli assegnati negli anni scorsi al fine di poter svolgere tutte le attività portate avanti a sostegno dei diversamente abili e contestualmente abbiamo creato all’interno della stessa struttura l’ufficio del Garante della Persona DiversAbile” che oggi assume una grande importanza e rappresenta per tutti noi un punto di riferimento importante . Siano e saremo sempre a disposizione per qualsiasi esigenza”. Il primo cittadino, infine, ha ringraziato i funzionari e dipendenti comunali della sezione patrimonio che hanno predisposto tutti gli atti e il verbale di consegna, che é stato letto dal geometra Maurizio Milone , prima della consegna delle chiavi.

Alla cerimonia hanno preso parte, fra gli altri, il presidente dell’associazione “Nati due Volte” Salvatore De Pasquale che ha ringraziato l’amministrazione Capizzi per aver dato all’associazione la possibilità di avere questi altri spazi e per la continua collaborazione che l’amministrazione e il sindaco Capizzi hanno dato in questi anni e per aver creato e istituito in questa sede la figura del garante per i diversabili” .
Ed ancora sono intervenuti il presidente Unitalsi Monreale Elvira Zito, l’assessore alla Polizia Municipale Mimmo Gelsomino, l’assessore alla cultura Giuseppe Cangemi, il geometra comunale Ciro Madonia , il referente della Protezione Civile Filippo Modica che prima di lasciare i locali si sono trattenuti per un saluto con i soci dell’associazione che stavano già preparando gli addobbi natalizi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna