Un riconoscimento agli sforzi ed ai sacrifici: premiate oggi trenta attività commerciali storiche di Monreale

La cerimonia in un’aula consiliare gremita. LE FOTO

MONREALE, 23 aprile – Commercianti che hanno fatto la storia di Monreale, che con il loro lavoro e con la loro presenza costante sul territorio hanno scandito il tempo della vita economica della cittadina e che con il loro sudore e i loro sacrifici hanno contribuito al benessere ed al progresso della comunità.

Commercianti, però, che difficilmente si sono sentiti dire un “grazie” per quello che per tanti anni hanno realizzato. Sembrava doveroso, quindi, esprimere loro un senso di gratitudine e rivolgere loro un appaluso ideale per i tanti anni di onesto lavoro. Questo il senso del premio che l’associazione Donnattiva e l'associazione commercianti, con il patrocinio del Comune di Monreale hanno voluto assegnare a trenta titolari di altrettanti esercizi commerciali monrealesi. Esercizi che vanno avanti da tantissimo tempo e che, malgrado la crisi dilagante, sono riusciti a non abbassare la saracinesche e ad andare avanti, nonostante tutto.

La cerimonia di premiazione si è tenuta oggi in un’aula consiliare difficilmente così piena, alla presenza del sindaco Piero Capizzi, del presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Di Verde e degli assessori Toti Zuccaro e Giuseppe Cangemi.
Il premio, come ha sostenuto, il presidente Di Verde potrà essere istituzionalizzato e vivere quindi altre edizioni in futuro. A fare gli onori di casa, oltre al sindaco, la presidentessa dell’associazione Donnattiva, Ina Modica, capo ufficio stampa del Comune, che ha parlato a nome delle numerose socie di un sodalizio, che è ormai un punto di riferimento per la vita associativa della cittadina.
La serata è stata allietata dal gruppo musicale “Musica senza frontiere Ensemble” guidato da Loredana Scalici e Silvia Vaglica e dalla lettura di un brano scritto dall’indimenticato professore Antonino Noto, effettuata da Anna Leto.
Queste le attività premiate:
PROFUMERIA EPIFANIO,
TESSUTI SCORSONE,
SAGIT
MARTINELLI
ALTA MODA
TUTTO SPORT
LO VECCHIO ABBIGLIAMENTO
MOBILI GANCI
BAR DEL SOLE
IL BAR GIOVANNI MIRTO
GELATERIA MIRTO ROSARIO
LA BOTTE
Il PAVONE
PIZZERIA TOTO’
PIZZERIA PEPPINO
PANIFICIO FRANCESCO TUSA E FIGLI
PANIFICIO SCALA
FORNO “ANTICHE TRADIZIONI” Di MAMMINA
PANIFICIO LUCCHESE
PANIFICIO L’ITRIA
SORRENTINO SALVATORE
SORRENTINO ANDREA
MARIA MARCECA
FERRARO MARIA CARMELA
SALUMERIA FERRARO PINA
SALUMERIA TAORMINA
MATRANGA
TRAPANI.

 

Commenti  

#1 Alessandra 2017-04-24 05:29
Vista la bellissima selezione.....t utti gli altri possiamo evitare di pagare le tasse al comune. Grazie.
Citazione
#2 Giovanni Adimino 2017-04-24 11:15
Certamente un tale riconoscimento anche se pur tardivo e anche se di facciata da parte di una amministrazione presso chè assente nei primi tre anni e a poco piu' di un anno da qui alle prossime elezioni amministrative si sia improvvisamente svegliata;
Non cambieranno certo le sorti di questa amministrazione già scritta nel voltare pagina e di questo paese economicamente al collasso per mancanza di vere e concrete iniziative economiche commerciali e di politiche imprenditoriali per la creazione di nuovi posti di lavoro nel territorio e di rilancio per una Comunità prossima al default.Come è già successo per tante altre attività già chiuse e di quelle che recentemente annunciate sono prossime a chiudere.
Se queste sono le cose meglio che piu' riescono a questa amministrazione vuol dire che siamo messi proprio male nel ricorrere a tali iniziative titolarsi di cose per cui si è estranei al merito a questa amministrazione e che quindi mi auguro che questo riconoscimento sia stato dato esclusivamente a una parte di attività Storiche per ringraziarsi un qualcosa che non esiste di cui non si ha merito la politica locale e che tutti i giorni le attività commerciali di Monreale sopravvivono grazie al fatto che buona parte sono a conduzione familiare.
Citazione
#3 cittadino 2017-04-24 15:17
Buona iniziativa pre elettorale. Forse serviva per ingraziarsi una parte di commercianti che in vista delle prossime tornate elettorali non è proprio inquadrata come qualcuno vorrebbe che sia. Di concreto cosa ha fatto l'Amministrazio ne per favorire il commercio? E cosa hanno fatto di speciale questi commercianti per essere stati così incensati? Alcuni hanno stretto la corda per tirare avanti. Bene, hanno fatto nè più né meno quello che tanti padri di famiglia hanno fatto. Ma per costoro, che sono in grandissima maggioranza rispetto ai commercianti, l'Amministrazio ne cosa ha organizzato? Forse ha individuato e premiato coloro che, unitamente alle loro famiglie, hanno fatto maggiori sacrifici? Non credo proprio. Diamoci una smossa e pensiamo alle cose serie. Ancora aspettiamo quel cambiamento di rotta tanto reclamizzato in campagna elettorale.
Citazione
#4 Laura 2017-04-24 19:06
Mi fa piacere che questi commercianti siano stati premiati perché è giusto ma come al solito ci si dimentica di tantissimi esercizi e di tantissimi negozianti ancora in attività che pagano anch'essi le tasse...ci si dimentica anche di portare rispetto a tante persone che non ci sono più (sempre a convenienza e con disparità)...e ci si dimentica della gente che ogni giorno si alza la mattina per andare a guadagnarsi il pane per campare la famiglia venendo sfruttata e sottopagata...m olto spesso rischiando anche la vita senza nessuna certezza neanche per la famiglia...ci si dimentica anche e soprattutto del fatto che vige la disoccupazione e ormai tutti ci possiamo sbattere la testa al muro....tanto in questo paese lavorano sempre le stesse persone..e non parlo dei commercianti ma soprattutto dei dipendenti comunali...Sono indignata!!!Che paese schifoso!!
Citazione
#5 Anonimoxxxx 2017-04-25 00:09
Come vedete nelle foto espongono i manifesti della festa il sign.Sindaco con la sua amministrazione si coccola i grandi commercianti per sperare che gli riempiono quel codice Iban.... x pagare le spese . Come diceva il vecchio e grande TOTO' (ma mi faccia il piacere)..
Citazione
#6 Fabio 2017-04-25 00:28
Citazione Laura:
Mi fa piacere che questi commercianti siano stati premiati perché è giusto ma come al solito ci si dimentica di tantissimi esercizi e di tantissimi negozianti ancora in attività che pagano anch'essi le tasse...ci si dimentica anche di portare rispetto a tante persone che non ci sono più (sempre a convenienza e con disparità)...e ci si dimentica della gente che ogni giorno si alza la mattina per andare a guadagnarsi il pane per campare la famiglia venendo sfruttata e sottopagata...molto spesso rischiando anche la vita senza nessuna certezza neanche per la famiglia...ci si dimentica anche e soprattutto del fatto che vige la disoccupazione e ormai tutti ci possiamo sbattere la testa al muro....tanto in questo paese lavorano sempre le stesse persone..e non parlo dei commercianti ma soprattutto dei dipendenti comunali...Sono indignata!!!Che paese schifoso!!

Laura sono d'accorddissimo con te, lavorano sempre gli gli stessi, e una nullità di paese, e mi dispiace tanto che sono nato al sud!
Citazione
#7 Nononanis 2017-04-25 09:25
Gentilissimi cittadini,

Lo spirito con il quale é stata organizzata questa premiazione non é da chiedere Al comune di Monreale il quale senza l input sell associazione Donna attiva avrebbe contribuito imperterrito a succhiare cash dalle casse dei commercianti a fronte del nulla cosmico o quasi.

Relativamente alle aziende cosa dire, si vero alcune sono storiche, tanti anni di attività alle spalle, ma a parte qualcuno no mi sembra che si siano insignite come aziende che hanno portato ricchezza al paese offrendo innumerevoli posti di lavoro, più alle casse del comune...

Il momento é anche da non sottovalutare, abbiamo anche la festa è tutti dobbiamo essere più buoni, non pensate che sia stato fatto anche per ammorbidire le tasche dei commercianti e fargli scucire qualchenbancono ta in più...

DETTO QUESTO BRAVI TUTTI, COMMERCIANTI, IMPRENDITORI, OPERAI, PENSIONATI, E CHI DIMENTICO A RESISTERE E VIVERE IN UN PAESE CHENNULLA DA SE NON PILLOLE DI MINCHIATE
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna