Rifiuti, stasera scatta il nuovo piano di raccolta differenziata “porta a porta”

Il via alle 22 in numerose strade cittadine. Giorni stabiliti per le varie tipologie di rifiuti

MONREALE, 12 marzo – Scatterà alle 22 di oggi il nuovo piano di raccolta dei rifiuti “porta a porta”, varato dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la ditta Mirto, la società che attualmente gestisce il servizio di smaltimento nel territorio monrealese, che riguarderà molte zone della città. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale aveva emesso la necessaria ordinanza, quindi era scattata la fase preparatoria, consistita nel ritiro di tante postazioni, accompagnato da avvisti alla popolazione, avvenuti anche a mezzo volantinaggio.

Da stasera, quindi, prende il via un nuovo modo di raccogliere e di smaltire i rifiuti. Un modo che presuppone un radicale cambiamento culturale, per attuare il quale sarà necessaria, oltre l’efficienza dell’azienda di smaltimento, la fattiva collaborazione da parte dei cittadini.
Tra le novità, introdotte nella nuova ordinanza, oltre alla rimozione delle postazioni dei cassonetti per i rifiuti solidi urbani nelle zone interessate, c’è il divieto di utilizzare sacchi neri. I cittadini, inoltre, come il Comune aveva fatto sapere nei giorni scorsi, dovranno, procedere alla separazione dei rifiuti con l’esposizione degli stessi nei giorni e negli orari stabiliti dall’ordinanza davanti alla propria abitazione sulla strada pubblica. La ditta provvederà al successivo ritiro. Il servizio sarà giornaliero e la raccolta sarà eseguita secondo il seguente calendario e per le tipologie sotto indicate: lunedi: umido, martedì: carta, cartone, vetro e alluminio, mercoledì plastica, giovedì: umido, venerdì: indifferenziato, sabato: umido.

Novità in vista anche per le utenze non domestiche e commerciali che dovranno seguire lo stesso calendario per la raccolta differenziata dei rifiuti con il sistema porta a porta per carta e cartone, plastica, vetro e alluminio, umido.
I commercianti e gli esercenti dovranno procedere alla separazione dei rifiuti in appositi sacchetti o in bidoni carrellati se in possesso con l’esposizione degli stessi davanti al proprio esercizio commerciale su strada pubblica alla chiusura serale. La ditta che gestisce il servizio pubblico provvederà al successivo ritiro.
Il piano, così come fa sapere il Comune, prevede anche l’intensificazione dei controlli da parte della Polizia Municipale, che, magari con l’elasticità dei primi giorni, giusto per far capire ai cittadini l’importanza del nuovo sistema, avrà il compito di sanzionare, ed anche severamente, chi non rispetterà le disposizioni.

“Si tratta di un cambiamento di grandi proporzioni – afferma il sindaco Piero Capizzi – che certamente renderà più efficace ed efficiente il servizio di smaltimento dei rifiuti, che allinea la nostra città ai parametri di quelle più avanzate e che – sono certo – darà degli ottimi risultati in termini di qualità e di costi. È chiaro, però – prosegue il primo cittadino – che nessun piano, per quanto ben articolato, può avere speranza di riuscire senza la collaborazione dei cittadini, che sono chiamati a fare la loro parte, così come la sta facendo l’amministrazione comunale. Invito, pertanto, tutti gli utenti ad attenersi alle disposizioni che sono state impartite in questi giorni, per consentire di rendere efficace questa scelta storica nel sistema di smaltimento rifiuti nel territorio monrealese. Dimostriamo che i monrealesi non sono inferiori a nessuno e che anche noi abbiamo l'intelligenza e la capacità di far crescere culturalmente la nostra città. Diffondiamo il senso civico del rispetto delle regole e delle cose comuni. Dobbiamo farcela e insieme ce la faremo”.
ELENCO VIE
Via B. Grimaldi
Chiasso Finzi
Via B. Balsamo
Chiasso Cavaliere
Via Romeo
Via G. Baccelli
Via Pozzo
Chiasso Bruno
Largo Convento Cappuccini
Via Forno Mirabile
Via Madonna delle Grazie
Via F.sco Testa
Via Casa Santa
Via Salita Militi
Via B. Manfredi
Via Abbate Meli
Via G. Carlino
Vicolo Buonarroti
Via della Greca
Via Calatafimi
Chiasso B. Manfredi
Vicolo Mirto Sergio
Vicolo Zummo
Via Montegrappa
Via Balzi Callozzi
Via Tripi
Via Lo Re
Via della Greca
Via Sciarrino
Salita Fiorenza
Salita Gravina
Via Terrasi
Chiasso Tortorici
Chiasso Madonia
Via Arco Madonia
Chiasso Baracca
Vicolo Giotto
Chiasso Messina
Via San Martino
Chiasso Salerno
Via M. Ostaglio
Via Carrozzieri
Via Arco S. Martino
Via Salita Garibaldi
Salita Guardì
Chiasso Di Bella
Chiasso Goldoni
Via Modica
Via G. Vaglica
Via Nicolosi
Via P. Togliatti
Via Messina
Vicolo Carrozza
Via Fiore
Via Salita Croci
Via Montegrappa
Via Randazzo
Via Pietro Novelli
Via M. dell'Orto
Via A. Veneziano
Salita M. dell'Orto
Via Miceli
Via F.na dell'Orto
Chiasso Bacchi
Via M. D'Azeglio
Via Roma
Largo Tavola Rotonda
Piazzetta Vaglica
Via S. Antonino
Via S. Maria la Nuova
Via S. Vito
Via Trieste
Via Cassarà
Via Ugo Foscolo
Salita Gentile
Via Salita S. Paolino
Via G. Verdi
Via Salita Valenza
ZONA B
ELENCO VIE
Via Belvedere
Via B. Civiletti
Via Sant'Anna
Via Chiesa del Carmine
Via G. Soldano
Via U. Maddalena
Via Chiasso Greco
Via Fontana Rotonda
Via Duca degli Abbruzzi
Via Zerbo
Via Odigitria
Via Torres
Via Ritiro

COMMENTS_LIST_HEADER  

#1 Luigi Domenica, 12 Marzo 2017
Quel maledetto film doveva essere censurato
BUTTON_QUOTE
#2 sarah Domenica, 12 Marzo 2017
Finalmente i segni di civilta sono arrivati a Monreale cosi gli incivili imparono a rispettare le regole.
BUTTON_QUOTE
#3 oxford Lunedì, 13 Marzo 2017
Siamo ovviamente contenti che parta la raccolta indifferenziata . E' fondamentale però che venga modificato l'orario di inizio del deposito dei rifiuti. Alle 22 è tardi. Chi ha lavorato tutto il giorno ha diritto al riposo. Gli anziani, le persone sole, i malati avrebbero enormi difficoltà a rispettare l'orario. Non parliamo poi dei problemi di sicurezza che interesserebber o proprio quest'ultimo gruppo di persone, costrette a uscire tardi da casa. E' così complicato anticipare l'orario a uno più civile, alle 19 per esempio? E' già successo in passato, con altre amministrazioni , che venisse imposto di depositare i rifiuti molto tardi. I responsabili rividero poi le loro decisioni. Caro Sindaco, tenga conto dei problemi di organizzazione dei suoi concittadini e faccia modificare questo stolto orario che rischia di vanificare il successo dell'iniziativa .
BUTTON_QUOTE
#4 nononanis Lunedì, 13 Marzo 2017
credo che l'orario possa essere modficato a tendere, quando i cittadini avranno imparato a loro spese e non grazie all'informazion e dell'amministra zione come muoversi, eviteremo di avere cumuli di spazza non differenziata anche in tardo pomeriggio.

ricordo che quasi in tutta Italia:
-l'indifferenziata deve essere riposta nel sacco nero
-l'umido va inserito in un sacco biodegradabile
-la plastica solitamente in tutta italia viene inserita in un sacco giallo o trasparente
-carta e cartone
-vetro e lattine

inoltre il comune dovrebbe inviare volantini con calendario e orario per i ritiri
inoltre va fatto un controllo dalla polizia che dovrebbe prevedere controlli a campione, ma e reci roimmunu?

lo so, che facciano turni notturni per i primi tempi, con guantini e pronti ad aprire il sacco...

cosi anche per i commercianti non possono chiedere trattamenti particolari che si organizzino per rispettare il tutto...
BUTTON_QUOTE
#5 celestino terzo Lunedì, 13 Marzo 2017
Mi fa piacere che, come detto da altri, un po' di civiltà incomincia ad arrivare anche dalle nostre parti. Vorrei, però sapere come debbono comportarsi i cittadini che abitano in via Trento che, pur essendo una traversa della via Cassarà citata nel'allegato "A" e, quindi, in pieno centro storico, non è inclusa nell'allegato citato. Tengo a precisare che la via citata sbocca proprio di fronte al Santuario del SS. Crocifisso e che è stata da sempre ignorata dagli operatori ecologici i quali vengono gratificati dalla buona volontà di alcuni abitanti che provvedono regolarmente alla relativa pulizia, tenuto anche conto che nel periodo estivo è abbastanza transitata dai turisti che si recano a visitare il Santuario di cui sopra.
Dal momento, dunque, che la via Trento non è inclusa, come già detto, in elenco, si potrebbe supporre che i relativi abitanti siano stati esonerati dall'obbligo previsto dall'ordinanza sindacale n.12 del 06/03/2017, ovvero che saranno per l'avvenire esentati dal pagare la tassa che da loro il diritto ad usufruire del servizio della raccolta dei rifiuti urbani, dal momento che debbono provvedere allo smaltimento in modo autonomo.
Al riguardo, anche a nome della comunità che mi circonda, gradirei avere da chi di competenza, i dovuti chiarimenti e, nell'attesa, cordialmente saluto.
Celestino Terzo
BUTTON_QUOTE

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH