“Grazie per quello che fate”, consegnati ieri sera i riconoscimenti “Il Bisanzio”

La manifestazione, organizzata da Monreale News, si è svolta a Villa Savoia. LE FOTO

MONREALE, 21 gennaio – Un modo per dire “grazie”, per tributare un riconoscimento concreto a chi, per una ragione o per un’altra, con il suo operato ha contribuito a tenere alto il nome di Monreale, a chi ha messo il suo mattoncino nella costruzione di una comunità migliore.

E’ stato ancora una volta questo il senso del premio “Il Bisanzio”, la cui cerimonia di consegna si è tenuta ieri sera in un gremito salone di Villa Savoia, dove tante persone si sono date appuntamento per applaudire simbolicamente, ma anche materialmente, i destinatari del riconoscimento, giunto quest’anno alla sua terza edizione.

L’iniziativa è stata organizzata da Monreale News, in collaborazione con l’assessorato comunale alla Promozione Territoriale e con il consulente del sindaco, Mario Micalizzi, che ha presentato la serata e si è svolta grazie alla partnership con Saverio e Gaetano Ferraro, titolari della bottega d’arte “La Fornace di Bisanzio”, sponsor della manifestazione.

Presenti all'evento l’assessore allo Sport, Toti Zuccaro, il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Di Verde, i consiglieri comunali Filippo Giurintano e Gery Valerio. Il sindaco Piero Capizzi ed il vice, Giuseppe Cangemi, impegnati in un’importante riunione a Villa Niscemi, hanno raggiunto la manifestazione nella sua parte conclusiva.

La sezione “Sport” ha visto la premiazione di Nino Lo Iacono e di Giacomo Madonia. Il primo per aver concluso nello scorso mese di maggio la terribile prova podistica della “Cento chilometri del Passatore”, che collega Firenze a Faenza, attraverso l’appennino tosco-emiliano, il secondo per aver condotto vittoriosamente lo scorso campionato di serie D di calcio a 5, sulla panchina del Monreale in qualità di allenatore ed aver concluso in testa alla classifica il girone d’andata dell’attuale campionato di serie C2.

Applauditissimi i premiati nella sezione “Volontariato”, che, con la loro opera quotidiana e spesso silenziosa, forniscono il loro valido contributo nei rispettivi settori in cui agiscono: si tratta di Salvatore De Pasquale, presidente dell’associazione “Nati due volte”, sodalizio che opera nei locali dell'ex mattatoio centro "Pietro Morici" e si occupa di assistenza ai ragazzi diversamente abili e che consente loro una significativa opera di integrazione e di Damiano Leccadito, presidente dell’associazione di volontariato di Protezione Civile “Overland”. Il sodalizio, soprattutto in questi giorni di grandi disagi, così come in presenza di altri eventi calamitosi, dagli incendi agli smottamenti, è sempre in prima linea per la tutela e la salvaguardia del territorio, così come per l’assistenza alla popolazione in occasioni particolarmente disagiate.

A ritirare il premio per la sezione “Associazioni culturali” si è presentato Salvo Modica, presidente de “La Compagnia dei Normanni”, un’associazione che per puro diletto mette in scena pregevoli rappresentazioni teatrali, spaziando con garbo e competenza tra diversi generi, non trascurando le diverse epoche storiche che hanno caratterizzato il teatro italiano.

L’iniziativa di ieri sera ha voluto premiare pure due imprenditrici: due donne che hanno concentrato tutti i loro sforzi nell’attività imprenditoriale che hanno condotto per anni: Anna Termini-Modica, titolare di un’attività commerciale nel settore della moda, ma anche presidente dell’indimenticato “Moto Club di Monreale”, il circolo dei motociclisti monrealesi che negli anni ’80 gareggiavano con grandi risultati nel panorama motociclistico nazionale e Gabriella Sciortino-Sapienza, titolare dello storico negozio “Martinelli”, ancora oggi punto di riferimento per una clientela fidelizzata.

Il premio per la sezione “Spettacolo” è andato a Giuseppe Tantillo, affermato attore di fiction e di teatro, brillante protagonista di “Romanzo Siciliano” di “Squadra Antimafia” di “Donne”, ma anche autore di spettacoli teatrali messi in scena su alcuni palcoscenici di Roma e di Messina.

A Giorgio La Bruzzo, giornalista dell’agenzia “Italpress” di Palermo, è stato attribuito il premio di “Giornalista dell’anno”, come riconoscimento per la quinta olimpiade da inviato. La Bruzzo, infatti, ha raccontato le vicende agonistiche e di costume ai Giochi di Pechino 2008, Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016. In quest’ultima occasione ha firmato pure qualche pezzo per la nostra testata, raccontando la sua esperienza personale nella città carioca. Per lui pure due esperienze ai Giochi invernali: Vancouver 2010 e Sochi 2014.

Per il suo talento poliedrico di restauratore e adesso di brillante fotografo amatoriale, nella sezione “Fotografia” ha ritirato il premio Giuseppe Giurintano, autore di diverse esposizioni anche all’estero (Brasile ed Argentina), nonché di alcune apprezzate mostre, ultima delle quali quella sulla nevicata del 2014, attualmente esposta in aula consiliare.

Per le sezione cultura, dulcis in fundo, riconoscimenti a due persone che non hanno certo bisogno di presentazioni: Giuseppe La Bruna, scultore, neo direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia e Franco Nocera, pittore, professore emerito presso l’accademia di Belle Arti di Palermo. Entrambi vantano un curriculum di grande impatto, entrambi hanno fatto appello al nutrito drappello di artisti monrealesi che animano la vita culturale della città ad operare sempre per la crescita artistica monrealese e per continuare a regalare alla comunità ancore pezzi del loro grande talento.

Alla manifestazione era assente il giovanissimo Samuele Segreto, bravo protagonista del film “In guerra per amore” al fianco di Pif, perchè impegnato su un nuovo set cinematografico. Sarà cura di Monreale News consegnargli il premio che era stato destinato a lui in separata sede nei prossimi giorni.

Le foto della gallery sono state realizzate da Filippo Gurintano e da Giovanni Alan Fontana, che ringraziamo

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna