Mafia, destinati a Monreale 240 ettari di terreno confiscato ai boss

L'immobile si trova in contrada Mirto

MONREALE, 2 settembre - Assegnati al Comune di Monreale duecentoquaranta ettari di terreno confiscati al boss di Borgetto Leonardo D'Arrigo, in contrada Mirto, con annessa cava di calcare. Ben 233 ettari saranno destinati ad attivita' agricole attraverso l'assegnazione al Consorzio Sviluppo e Legalita' con il coinvolgimento delle cooperative sociali che da anni gestiscono e valorizzano i beni confiscati ai boss di Cosa nostra.

Tolleranza zero contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti

Caputo: «Una task force con Polizia Municipale e Ato per vigilare sul rispetto degli orari»

MONREALE, 1 settembre - “Chi non rispetterà gli orari di conferimento dei rifiuti sia ordinari sia differenziati o verrà scoperto ad abbandonare rifiuti ingombranti o pericolosi verrà sottoposto a multa e rischierà anche il sequestro del mezzo utilizzato per il trasporto dei rifiuti”.
A renderlo noto è salvino Caputo Presidente della Società Alto Belice Ambiente al termine della conferenza di servizio che si è svolta questa mattina nella Sala Rossa del Palazzo di Città presieduta dal Sindaco di Monreale, Filippo Di Matteo, dal Comandante la Polizia Municipale Antonio Grippi, dai funzionari comunali del servizio di igiene ambientale e dal direttore tecnico dell’ATO Santino Pellerito.

Sette denunciati dai carabinieri nel week end

Prosegue l'azione degli uomini dell'Arma sul territorio

MONREALE, 1 settembre 2010 - È di sette denunce in stato di libertà il bilancio dell’attività dei carabinieri di Monreale dell’ultimo fine settimana. Le operazioni condotte dagli uomini dell’Arma sono state volte alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio e la persona ed hanno visto coinvolti numerosi militari impegnati su tutto il territorio.

Altofonte, crollano le paratie del fiume Oreto

I residenti si sono rivolti ai sindaci di Altofonte e Monreale per provvedimenti urgenti 

ALTOFONTE, 31 agosto - «Questa mattina alcune barriere ai margini del fiume Oreto nel tratto dei confini tra i Comuni Monreale ed Altofonte, sono crollate causando una deviazione del corso delle acque creando seri pericoli per l’asse stradale e per le abitazioni circostanti». Lo rende noto Salvino Caputo, parlamentare del Pdl e Presidente della Commissione Legislativa Attività Produttive dell’ARS che dopo avere effettuato un sopralluogo questa mattina ha chiesto l’intervento immediato del genio civile di Palermo.

I Carabinieri di Monreale arrestano pusher partinicese

È considerato uno dei protagonisti dell'asse della droga Monreale-Partinico

MONREALE, 21 agosto 2010 - I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monreale hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere in sostituzione dell'obbligo di dimora - emessa lo scorso 16 agosto, dal Gip presso il Tribunale di Palermo - nei confronti di  Danilo Russo, 22enne, residente Partinico, già detenuto presso il carcere dell’Ucciardone di Palermo.

Coltivava cannabis in terrazza, un arresto ad Altofonte

L'uomo era stato arrestato la settimana scorsa per rissa in famiglia

ALTOFONTE, 18 agosto - Proseguono i servizi finalizzati al contrasto del mercato dello spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti, predisposti dal Gruppo carabinieri di Monreale su tutto il territorio di competenza. Questo perché il fenomeno della produzione di stupefacenti trova un’ampia diffusione nelle campagne sia palermitane, che dell’hinterland, perché ritenuto climaticamente perfetto per la coltura della pianta..

Furti di energia elettrica, 2 arresti a Fondo Pasqualino

Avrebbero usufruito gratuitamente della corrente per le loro abitazioni

MONREALE, 17 agosto 2010 - E’ scattata nella notte scorsa un’operazione dei carabinieri di Monreale per contrastare il fenomeno, ormai di allarme sociale, dei furti di energia elettrica, che causano giornalmente ingenti danni economici e che hanno ripercussioni anche sugli ignari cittadini che si vedono recapitare bollette sempre più care.

Rissa in famiglia ad Altofonte, due arresti

Incompresioni reciproche alla base dei contrasti

ALTOFONTE, 14 agosto - Una lite in famiglia è finita in rissa e due persone sono state arrestate dai carabinieri della stazione di Altofonte. Intorno alle 20.30 una chiamata comunicava che in cortile Sacramento era in corso un violente litigio in famiglia.

Week-end di Ferragosto, ecco il piano operativo dei carabinieri

Velocità e consumo di alcool nel mirino dei militari

PALERMO, 13 agosto - I Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, in occasione del lungo ponte di Ferragosto, hanno rafforzato i controlli per la sicurezza dei cittadini e turisti che si trovano a Palermo ed in Provincia. Itinerari turistici monumentali, strutture alberghiere, parchi, spiagge e strade principali e secondarie saranno presidiati in modo intensivo da Carabinieri in uniforme ed in abiti civili senza, per altro, che questo impiego pregiudichi le altre “ordinarie” attività investigative dell’Arma.

Trovato con mezzo chilo di hashish addosso, in manette tunisino

L'uomo stava per raggiungere Ragusa con la droga

MONREALE, 10 agosto 2010 - Ad incastrarlo è stato il suo particolare abbigliamento, una maglietta dai colori accesi e soprattutto con un chiaro numero identificativo impresso sulle spalle, il “25”, che dapprima ha attirato l’attenzione dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monreale e successivamente lo ha reso facilmente rintracciabile, dopo che aveva fatto perdere le sue tracce. E’stato così, che i militari hanno tratto in arresto Gabsi Wissem Ben Habib, 35 enne, di origine tunisine, ma di fatto domiciliato a Ragusa e sequestrato un altro mezzo chilo di hashish, che si va ad aggiungere ai quasi venti già sottratti dall’Arma al mercato illecito siciliano dall’inizio dell’anno.

Altofonte, arrestato 30enne. Dovrà scontare pena residua per furto aggravato

L'uomo è originario di Bologna

ALTOFONTE, 9 agosto 2010 - I Carabinieri della Stazione di Altofonte hanno bussato alla sua porta, in tarda serata, ed appena li ha visti, Graziano Bronzolino, 30enne, originario di Bologna ma residente ad Altofonte, ha immediatamente compreso che per lui si stavano aprendo le porte del carcere, dove dovrà scontare quasi quattro mesi di reclusione per furto aggravato.

Altofonte, assegnata protezione al sindaco Di Girolamo

La decisione maturata al termine della riunione del Comitato per ordine e la sicurezza

ALTOFONTE, 9 agosto 2010 - Saranno adottate misure di vigilanza a tutela del sindaco di Altofonte, Vincenzo Di Girolamo. La decisione è maturata nel corso della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, che si è tenuta stamattina in Prefettura. Il vertice di villa Whitaker si è svolto alla presenza del procuratore generale presso la Corte d’Appello di Palermo, Luigi Croce e del procuratore distrettuale Antimafia, Francesco Messineo.

I carabinieri bloccano un rave party in pineta

Era già tutto pronto per una serata "da sballo"

MONREALE, 14 agosto - A dare l’allarme ai carabinieri sono stati alcuni automobilisti di passaggio sulla SS 118, la cui attenzione era stata attratta dalla musica assordante proveniente dalla pineta vicina al lago di Scanzano. Così all’una di notte di ieri, i militari delle Compagnie Carabinieri di Monreale e di Corleone hanno cinturato con 30 uomini la pineta che era stata presa da assalto da una sessantina di ragazzi con tende, camper e roulotte e con al centro un camion con sopra casse che pompavano musica tecno e fari che proiettavano luci stroboscopiche.

Trasportavano rifiuti illegalmente: arrestati due palermitani a San Martino

Nella borgata arrestato pure un uomo per furto d'energia elettrica

SAN MARTINO DELLE SCALE, 12 agosto – I carabinieri della stazione di San Martino delle Scale hanno tratto in arresto per trasporto di rifiuti speciali due trentaduenni palermitani. Si tratta di Luigi D’Elia e Salvatore Corradengo. I due uomini sono stati sorpresi, a bordo di un autocarro Fiat Iveco, ad effettuare attività di raccolta e trasporto di materiale ferroso di vario genere in mancanza delle autorizzazioni prescritte dalla normativa vigente.

I carabinieri eseguono due ordini di carcerazione

 Si tratta di un condannato per evasione ed uno per ricettazione

MONREALE, 10 agosto - Due persone sono state arrestate dai Carabinieri a Monreale in esecuzione di due ordini di carcerazione. Le manette sono scattate per L.P., 38 anni, che deve scontare 8 mesi di reclusione per evasione, e D.N,, 30 anni, condannato a sei mesi di carcere per ricettazione.

 

Corte dei Conti: "Monreale fra i Comuni più indebitati di Sicilia"

L'indagine del 2008 piazza il nostro Comune al 4° posto nell'Isola

MONREALE, 9 agosto 2010 - Il Comune di Monreale figura nella poco invidiabile lista di quelli sulle cui casse grava la maggiore esposizione debitoria. Una pesante situazione che inserisce il Comune normanno in una sorta di “black list” stilata dalla Corte dei Conti. I magistrati contabili hanno lanciato l’allarme sui debiti dei Comuni siciliani fornendo cifre che autorizzano un certo allarmismo.

Rissa durante l'elezione della Miss, un arresto

Dopo la "direttissima" all'uomo sono stati comminati i "domiciliari"

Una scazzottata nel bel mezzo di una festa di paese. Un classico delle manifestazioni pubbliche, quando per strada c’è tanta gente e magari si beve un po’ più di quello che si dovrebbe. A questa “regola” non si è sottratta nemmeno l’elezione di Miss Monreale, selezione valida per il concorso di Miss Italia. Giovedì scorso, proprio mentre tante belle ragazze sfilavano sulla passerella allestita in piazza Guglielmo, una lite è scoppiata tra due giovani locali.