Aci-Giurintano

Calcio, si chiude la stagione: il bilancio delle palermitane

Una recente formazione dell'Altofonte

Il Monreale retrocede in Promozione, buona invece la stagione dell’Altofonte

PALERMO, 16 maggio - Bilancio più che positivo per le squadre palermitane che hanno concluso i campionati 2017-18 di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria. Spiccano ovviamente i salti di Partinicaudace e Geraci in Eccellenza, e di Borgo Nuovo, Albatros Fair Play, Balestrate e Oratorio S. Ciro e Giorgio in Promozione. Note dolenti invece per il Monreale e il Casteldaccia che retrocedono in Promozione, e per il Villabate che retrocede in Prima Categoria.

Partiamo dalle neo-promosse:

In PROMOZIONE Girone A, trionfa il Partinicaudace che ha dominato per l'intera durata del campionato. Salemi e Castellammare Calcio hanno tentato di togliere lo scettro ai palermitani ma senza alcun successo. La squadra neroverde è rimasta per tutta la stagione al comando della classifica macinando record di punti e vittorie. Il Partinicaudace così, dopo 20 anni, torna nel campionato di Eccellenza.
In PROMOZIONE Girone B, invece la lotta per salire di categoria rimarrà probabilmente nella storia. Geraci e Gangi hanno dato vita ad un duello accattivante. Mai due squadre madonite si erano contese la leadership, e poche altre volte si erano viste cornici di pubblico così grandi. Alla fine l’ ha spuntata il Geraci che ha vinto il campionato nella penultima giornata salendo di categoria. Arriva così il terzo salto nelle ultime quattro stagioni per i ragazzi guidati da Nardi.

In PRIMA CATEGORIA Girone A, spicca il successo del Borgo Nuovo. Campionato equilibrato ma che alla fine ha dato il giusto verdetto. I palermitani sono riusciti soprattutto nell’ultima parte del torneo a dare lo sprint necessario per salire di categoria. Dopo 20 anni torna così il campionato di Promozione nel quartiere di Palermo.
Sale anche il Balestrate, che ha lottato per arrivare primo, ma ai play off è riuscito a ottenere la giusta ricompensa. Un risultato che è già storico per la città. Società rifondata nel 2013, partita dalla 3^ Categoria e, che, in 5 anni con ben 3 promozioni, ha raggiunto meritatamente il salto in Promozione.
In PRIMA CATEGORIA Girone B, trionfa l’ Albatros Fair Play che ha dominato e vinto meritatamente il torneo. La città di Lercara entra così nella storia, riacciuffando dopo 24 anni il campionato di Promozione. La società però non si è accontentata del salto di categoria, è riuscita anche ad alzare il trofeo della Coppa Sicilia, ovvero la competizione tricolore di tutte le squadre di Prima Categoria della Sicilia. Ha battuto in finale per 2-0 lo Sporting Taormina dando ancora più importanza ad una stagione fantastica.
Ai play off invece vince l’ Oratorio S. Ciro e Giorgio che ha la meglio sulle altre pretendenti. Per la città di Marineo straordinario secondo posto finale mai raggiunto nella storia, ma soprattutto salto in Promozione per la prima volta in assoluto. Impensabile dopo un difficile inizio in cui ha raccolto solo 6 punti nelle prime cinque partite di campionato.

Di seguito tutte le altre:

In ECCELLENZA, arrivano soddisfazioni anche senza fare il salto di categoria. Un esempio è l’ottimo campionato della matricola Caccamo, che ha ottenuto uno splendido 4° posto, qualificandosi ai play off. I ragazzi guidati da Tarantino hanno incontrato in semifinale il Dattilo che ha battuto per 2-0 la squadra palermitana eliminandola dal proseguo degli spareggi promozione. Anche la Parmonval ha disputato un buon campionato piazzandosi al 7° posto. La squadra di Mondello avrà ancora una volta la più lunga serie di partecipazioni consecutive attualmente aperta in Eccellenza Sicilia. Disputerà la sua undicesima stagione nel maggior campionato dilettantistico regionale. Stagione positiva anche per gli universitari del Cus Palermo, tornati nel campionato di Eccellenza grazie alla trionfo in Coppa Promozione nella passata edizione. Hanno ottenuto una tranquilla salvezza grazie anche a uno dei migliori attacchi del girone, ben 55 reti realizzate. Si è salvato dopo i play out invece il Castelbuono, a discapito della matricola Monreale. La squadra madonita ha lottato per evitare la retrocessione per tutto il campionato e non riuscendo a centrare la salvezza diretta è incappata negli spareggi per non retrocedere. Con un solo risultato a disposizione, ovvero la vittoria in casa del Monreale, il Castelbuono ha difeso e ottenuto la permanenza in Eccellenza vincendo per 2-1. Il Monreale invece dopo un anno di Eccellenza ritorna in Promozione pur avendo condotto un discreto campionato. La matricola Casteldaccia, infine, è retrocessa quasi subito. La squadra infatti ha ottenuto solamente 4 punti in tutta la stagione. Nonostante il risultato, merito comunque alla società e ai tanti giovani che hanno onorato il campionato fino all’ ultima giornata.

In PROMOZIONE Girone A, a parte la vittoria del Partinicaudace, ottimo campionato per la matricola Altofonte. La squadra ha ottenuto un 4° posto di tutto rispetto e non ha potuto prendere parte ai play off solo per la regola dei 10 punti di distacco superati rispetto alla terza classificata. I parchitani sono arrivati nella categoria, con una serie di promozioni ottenute in successione, stabilendo nei campionati passati anche importanti record di imbattibilità interna. La matricola Don Bosco Partinico invece è riuscita a mantenere la categoria grazie e soprattutto ad un girone di ritorno in cui ha inanellato tanti successi e punti preziosi, soprattutto in trasferta e con le dirette rivali, raggiungendo così un importante obiettivo storico come la salvezza e rendendo ancor più dolce una stagione tutta da ricordare per la città di Partinico. Infine salvezza meritata ma sudata anche per la Nuova Sancis. I palermitani hanno lottato tutta la stagione per raggiungere un traguardo così prezioso considerando la giovane età dei giocatori (anno 1999-2000), ottenuto grazie anche alla vena prolifica degli attaccanti, uno tra tanti, Fiore, vice capocannoniere del torneo con ben 21 reti.

In PROMOZIONE Girone B, a parte il salto di categoria del Geraci, ottima annata anche per la matricola Gangi che pur avendo sfiorato la promozione, ha chiuso al 2° posto della regular season, è arrivata in semifinale di Coppa e ha disputato lo Spareggio-Promozione perdendo solo di misura col Castellammare. La squadra biancorossa comunque ha ottime possibilità di essere ripescata nel prossimo torneo di Eccellenza. Buon piazzamento, rispettivamente al 4° e 5° posto in graduatoria, per le matricole Don Carlo Misilmeri e Bagheria, che probabilmente in altri gironi avrebbero ottenuto i play off, resi impossibili dalla corsa inarrestabile delle due battistrada madonite. Ottimo anche il cammino del Lascari (7° posto), che ha disputato l’intero campionato a ridosso dei play off, concludendo la stagione con una delle migliori difese del girone. Si sono salvate invece Città di Gangi e Real Finale. I primi che dopo un disastroso girone d’andata, hanno ottenuto un bottino da zona play off nella seconda parte di stagione. I secondi che hanno messo in cassaforte la salvezza soprattutto nel girone di andata, e soffrendo un po’ nel girone di ritorno. Infine retrocede il Villabate, che precipitando al penultimo posto in classifica, ha disputato lo spareggio play out fuori casa con la Polisportiva Gioiosa. Una secca sconfitta per 2-0 che ha segnato il ritorno dei giallorossi in Prima Categoria.

(fonte: calciolandiasicilia)

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna