• Prima pagina
  • Appuntamenti
  • Anche il mondo della scuola accoglie le proposte del Forum per il ''Contratto di Fiume e di Costa'' dell'Oreto

Anche il mondo della scuola accoglie le proposte del Forum per il ''Contratto di Fiume e di Costa'' dell'Oreto

Domenica 4 settembre iniziativa nei giardini del castello di Maredolce

MONREALE, 1 settembre – Dopo la sottoscrizione del manifesto di intenti da parte dei sindaci di Palermo, Monreale e Altofonte, i tre comuni della valle, con cui sono stati condivisi gli obiettivi di riqualificazione ambientale del bacino dell'Oreto, alcune scuole della valle e della foce hanno partecipato a diverse iniziative propedeutiche alla formazione di una rete scolastica per la progettazione partecipata di percorsi didattici e formativi.

Tra queste, particolare risonanza ha avuto l'escursione naturalistica alla Risorgiva Fontana Lupo, una delle più abbondanti sorgenti dell'Oreto, incastonata nella media valle tra Monreale e Altofonte. Un luogo dalla bellezza smeraldina e dal fascino letterario, sede mitologica della divinità eponima, che ha svelato ai visitatori un paesaggio inconsueto e sorprendente, dove antri rocciosi, gole tortuose, sponde rigogliose sono abitati da acque perenni.

Un ambiente sospeso, fuori dallo spazio e dal tempo, a pochi metri dai centri abitati, che, forse perché difficilmente accessibile, è riuscito a preservare suo equilibrio e il suo habitat, e che, pertanto, va valorizzato e nello stesso tempo tutelato. Con questo intento i docenti della costituenda rete "Oretea" hanno risposto alle numerose richieste informative provenienti da diversi soggetti e associazioni del territorio interessate alla scoperta e alla promozione di questo gioiello.

Prossime tappe del percorso tracciato dalla rete scolastica saranno l'adesione al manifesto di scopo da parte delle istituzioni scolastiche coinvolte per la definizioni di azioni formative finalizzate e la partecipazione ad una serie di eventi per promuovere il patrimonio storico e artistico della valle dell'Oreto .

In questo senso la manifestazione culturale "Il Maredolce della Valle dell'Oreto", che si svolgerà domenica 4 settembre nei giardini del castello di Maredolce, vedrà anche il coinvolgimento della scuola. Nella cornice di un sito architettonico che risale alla civiltà normanna, di cui l'Oreto fu culla, sarà infatti esposto un manufatto didattico, la riproduzione del celebre Mantello di Ruggero, realizzato dagli alunni della I C della scuola media Veneziano, oggi istituto comprensivo “Veneziano-Novelli”, nell'anno scolastico 2017-18 nell'ambito di un atelier didattico curato della docente Romina Lo Piccolo.

Il pannello espositivo farà da fondale all'estemporanea d'arte e alle diverse performance artistiche che si susseguiranno nell'arco dell'evento. Ancora una volta la scuola riconosce il prezioso compito di conservare la memoria del nostro passato e del suo patrimonio ambientale e storico e di affidarli alle nuove generazioni.

 

 

Studio Valerio
Ottica Nuova Visione
Di Fulco - Macelleria