Indagine sui volontari della villa comunale, Caputo: “Anch’io pronto a garantire loro l’assistenza legale”

“Il volontariato vero è una risorsa ed è un errore criminalizzarlo”

MONREALE, 13 marzo – La proposta lanciata ieri dal consigliere comunale di Alternativa Civica Toti Gullo e condivisa dal sindaco Capizzi di garantire assistenza, anche legale ai volontari della villa comunale, su cui è in corso un’indagine della Procura della Repubblica, trova già una prima adesione: è quella del candidato sindaco Salvino Caputo.

Anch’egli avvocato, si dichiara pronto ad assistere i protagonisti di questa vicenda, anche dal punto di vista professionale. “Il doveroso rispetto che ho sempre avuto da uomo e da operatore del diritto verso la Magistratura – afferma Caputo in una nota – non può esimermi dall’esprimere un sentimento di incredulità verso la vicenda che vede sottoposti ad indagine alcuni concittadini rei di essersi sostituiti alla assenza di una amministrazione comunale per salvaguardare un bene straordinario quale quello della villa comunale. Ho già assicurato – aggiunge – che il mio studio legale è pronto ad assumere, ove necessario la loro difesa. Ma qui si tratta di difendere non soltanto, anche se importantissimo, il lavoro e l'operato dei nostri concittadini, ma il grandissimo valore del volontariato, bene supremo per ogni comunità, che oggi sembra criminalizzarlo. Sono certo che il magistrato inquirente si renderà conto della legittimità del loro operato e chiederà l’archiviazione della indagine preliminare. E invito i nostri concittadini a continuare ad operare a testa alta e con maggiore orgoglio per il bene di Monreale”.


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna