"Contratto di fiume e di costa Oreto", siglato primo atto formale fra i sindaci di Palermo, Monreale e Altofonte

L'Assessore regionale, Toto Cordaro: "Strumento di pianificazione che mette al sicuro il nostro territorio".

PALERMO, 10 novembre - Si è svolta ieri, presso l'auditorium dell'Assessorato regionale Territorio e Ambiente, la prima conferenza programmatica sul recepimento nella Regione Siciliana del "Contratto di fiume".

Con la regia dell'assessore Toto Cordaro, è stato siglato il primo atto formale fra i sindaci di Palermo, Monreale e Altofonte che condurrà da qui alle prossime settimane, insieme ai partner pubblici e privati (associazioni, stakeholders che vorranno aderire, etc) alla firma del "Contratto di fiume e di costa Oreto".
 
"In un momento di crisi ambientale come quello che la Sicilia sta attraversando, la metodologia del "Contratto di fiume" può rappresentare uno strumento di pianificazione che mette al sicuro il nostro territorio senza dover attendere le emergenze e lo promuove attraverso un sistema di partecipazione dei cittadini e dunque dal basso". Lo dichiara l'assessore regionale Territorio e Ambiente, Toto Cordaro, il quale al termine della manifestazione ha reso noto di aver nominato Florin Florineth, professore di Ingegneria naturalistica presso l'Università di Vienna, consulente a titolo gratuito per i progetti pilota di riqualificazione urbana e paesaggistica, con particolare riferimento agli ambiti fluviali. “Una iniziativa prestigiosa - ha aggiunto il sindaco di Monreale Piero Capizzi- che continua l’opera di valorizzazione della Valle dell’Oreto che rappresenta un territorio unico da promuovere e salvaguardare per la realizzazione di percorsi turistici alternativi “.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna