• Prima pagina
  • Sport
  • Partinicaudace e Monreale si annullano: il recupero finisce pari e patta

Partinicaudace e Monreale si annullano: il recupero finisce pari e patta

La formazione del Monreale che ha affrontato il Partinicaudace

5-5 al termine di una sfida maschia e combattuta dal primo all’ultimo minuto. LE FOTO

PARTINICO, 8 dicembre – Stesso numero di gol, stesso numero di errori, stessa grinta, stessa intensità, stessa rinuncia al pranzo dell’Immacolata: risultato 5-5. Un pareggio salomonico tra Partinicaudace e Monreale calcio a 5 nella sfida valevole come recupero della settima giornata di campionato, quella che non si disputò lo scorso 3 novembre per il maltempo.

“El empate” giusto per utilizzare un termine spagnolo, cioè il pareggio, arriva al termine di una partita maschia e vigorosa, sempre gradevole da vedere, che ha trovato due squadre in palla, con tanta voglia di giocare e di fare risultato. Il Partinicaudace, guidato dal “guru” Zapparata, partito a manetta e con l’adrenalina a mille, ha messo in difficoltà il Monreale fin dalle prime battute. I biancazzurri, dal canto loro, così come spesso è accaduto nel corso del campionato, hanno iniziato il match col motore diesel, per poi sprigionare i cavalli a propria disposizione.
Stavolta, però, la rimonta compiuta a Trabia o contro San Cataldo o Pantelleria non è andata a buon fine e al triplice fischio la vittoria non è arrivata. Merito di un Partinicaudace gagliardo che ha venduto cara la pelle, confermando il buon momento di salute.
L’inizio era di quelli che sembravano tramortire il Monreale: due gol da distanza ravvicinata di Filippo Giangrande lanciavano in orbita i padroni di casa. I biancazzurri, però, non si disunivano e replicavano con Pitarresi e soprattutto con un ottimo Sorrentino, che capitalizzava alla perfezione uno splendido assist di Marco Casamento. Locali ancora avanti con il “solito” Giangrande, poi il Monreale pareggiava allo scadere con lo stesso Casamento.


Nella ripresa continuava il ping-pong di emozioni: al 4’ “l’incubo” Giangrande segnava la sua quarta rete personale, poi (7’) Guido Giambona, con un destro rasoterra in diagonale, siglava il 4-4. Il Monreale metteva la freccia al 15’ con un gol di Rino Parisi, bravo a puntare il proprio uomo, saltarlo e depositare in rete con un sinistro velenoso. Il Partinicaudace, però, mai domo, metteva il timbro del pareggio all’incontro col bomber Cucchiara che siglava il suo undicesimo gol stagionale. Il finale si arroventava un po’, ma il punteggio non cambiava più e il 5-5 sembrava forse il risultato più giusto. Sabato il Monreale affronterà in trasferta il Cus Palermo: sarà un’altra bella sfida da affrontare con testa, grinta, gambe e cuore.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna