Parla il neo segretario Fragale: ''Sarò il trait d’union tra gli organi politici e la macchina comunale''

Il nuovo segretario comunale, Francesco Mario Fragale

Primo obiettivo: “Ricostruire il tessuto burocratico”

MONREALE, 1 agosto – L’obiettivo - ancora lontano. per la verità - è quello del superamento dello stato di dissesto finanziario nel quale versa il Comune. Un traguardo per il quale dovrà lavorare tutta la macchina burocratica, della quale da oggi lui sta al volante.

Francesco Mario Fragale si è insediato stamattina in Sala Rossa. Primi sorrisi, prime strette di mano, prime conoscenze. Da subito, però, le idee chiare su quali saranno gli obiettivi da perseguire. Obiettivi, però, il cui raggiungimento sarà più difficile alla luce di ciò che i pensionamenti e la cosiddetta “Quota 100”hanno compiuto all’interno della macchina buroratica monrealese: “Una morìa delle vacche”, per usare una celebre battuta del grande Totò nel film “Totò, Peppino e la Malafemmina”. Semplicemente una vera e propria decimazione, soprattutto in settori nevralgici come quello del bilancio e dei tributi.


“Ringrazio il sindaco per la fiducia accordatami – afferma il neo segretario nelle sue prime dichiarazioni da vertice della struttura amministrativa monrealese – che ovviamente farò in modo di ripagare. Assicuro fin da ora la massima collaborazione agli organi politici, facendo da “trait d’union” fra questi e l’apparato burocratico. Approfitto per salutare la collega che lascia, Domenica Ficano che ha gestito questa prima fase successiva alla dichiarazione del dissesto con spirito di abnegazione per tirare fuori il Comune da questa difficile situazione. Un’opera che, però, deve essere ancora completata”.
Un’opera, appunto, che attualmente si presenta come improba, a causa, come detto, dei numerosi pensionamenti che hanno depauperato la pianta organica comunale. “Sarà importante – aggiunge Fragale – ricostituire quel tessuto burocratico all’interno della macchina comunale che ha subìto un duro colpo dai pensionamenti e dalla cosiddetta ‘quota 100’. Un obiettivo importante sarà quello di approvare i bilanci, rimettendo in linea i conti, in modo che il dissesto finanziario sia solo un brutto ricordo”.

 

COMMENTS_LIST_HEADER  

#1 Biagio Venerdì, 02 Agosto 2019
Egregio dott. Fragole, nell'augurarle un inizio di buon lavoro volevo comunicarle quanto segue:
Sono residente in via Manca Miccini e da più di un mese sia io che i miei vicini viviamo in uno stato di assoluto disagio per mancanza di risorsa idrica.
Premesso che l'acqua viene erogata a giorni alterni, a questo si aggiunge la mancanza di pressione che comporta l'arrivo nelle proprie abitazioni intorno alle 9.30 x cessare alle ore 11 circa, per un accumulo di un centinaio di litri d'acqua non sufficiente x il fabbisogno giornaliero.
A tutto ciò si aggiungono i continui incendi che colpiscono questa collina da parte di delinquenti, e noi residenti impossibilitati a difendere le nostre abitazioni perché sprovvisti di una scorta di acqua.
Certo di un suo tempestivo intervento per la soluzione di questa problematica, colgo l'occasione x rinnovarle un augurio di buon lavoro.
BUTTON_QUOTE

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH