San Cipirello, piove dentro le aule: inagibile metà della scuola primaria

(foto Vallejato News)

Per gli interventi – dice il sindaco – ci vorranno 4 o 5 giorni

SAN CIPIRELLO, 31 gennaio - Infiltrazioni d’acqua piovana: chiuso il primo piano della scuola elementare “Carlo Alberto Dalla Chiesa”. Già da alcun giorni nel plesso di via Baccarella era stato segnalato il problema.

Questa mattina il dirigente scolastico Filippo Terranova è stato costretto a rimandare a casa circa 150 alunni. In alcune aule, nel corridoio e nei bagni gocciolava, infatti, acqua dal tetto. E da tempo sono evidenti le macchie di umidità. Così, dopo l’intervento dei vigili del fuoco, è stato inibito l’accesso all’intero primo piano.
Niente lezioni dunque per circa la metà degli alunni. Il sindaco Vincenzo Geluso, dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco di Partinico, ha firmato un’ordinanza di temporanea chiusura del primo piano . “Gli interventi – spiega il primo cittadino – potrebbero richiedere al massimo quattro o cinque giorni. Ovviamente se le condizioni meteorologiche permetteranno i lavori”.
Ipotesi doppi turni
Nel frattempo la scuola dovrà correre ai ripari per garantire la continuità dell’offerta didattica. Sono in tutto quindici le classi della scuola primaria. Tra le ipotesi al vaglio del Consiglio di istituto c’è adesso la possibilità di ricorrere ai doppi turni. Rimane agibile per il momento solo piano terra. Il Comune ha avanzato anche l’ipotesi di mettere a disposizione i locali del centro di aggregazione giovanile di contrada Bassetto. In entrambi casi, alunni, famiglie ed insegnanti dovranno fare i conti con inevitabili disagi.
Eppure la scuola primaria di San Cipirello negli anni ha beneficiato di numeri stanziamenti. Costruita nella metà del secolo scorso, la scuola dedicata a “Carlo Alberto Dalla Chiesa” è stata ristrutturata alla fine degli anni Ottanta. Negli ultimi cinque anni è stata oggetto di due importanti interventi: l’efficientamento energetico e la sistemazione del tetto.
“Le ultime opere eseguite nel 2016 sono costate 300 mila euro”, fa notare con disappunto il sindaco. Nei mesi scorsi il Comune aveva inoltre incaricato due diverse ditte per altrettanti interventi. L’ultimo è stato eseguito appena 20 giorni fa.

(fonte e foto: vallejatonews.it)

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna