Via Esterna San Nicola, una frana rischia di rovinare sulle abitazioni

Caputo chiede l'intervento della Agenzia nazionale per i beni confiscati

MONREALE, 3 dicembre – "I cittadini residenti mi avevano prospettato una situazione di pericolo. Ma sinceramente non mi aspettavo che fosse così allarmante e attuale". A dichiararlo è Savino Caputo che con alcuni residenti si è recato in via Esterna Santa Nicola per visionare una frana che partendo dalla stretta strada di accesso continua con caduta massi in direzione delle abitazioni circostanti.

"Ad oggi – continua Caputo – chi si è recato sui luoghi di è limitato a transennare i bordi della strada franata ma non ha posto in essere alcun espediente per eliminare la situazione di pericolo in una zona ad alto indice di residenzialità Mi stupisce la circostanza che la frana sia a ridosso di un immobile sottoposto a confisca definitiva e affidato ad un amministratore giudiziario.

Recentemente il comune ha assegnato l'immobile ad una associazione. Trattandosi di un bene divenuto pubblico e patrimonio dello Stato spetta all’Agenzia nazionale per i beni confiscati intervenire con urgenza per eliminare la situazione di pericolo provvedendo a realizzare gli interventi necessari. Oggi chiederò, ai tecnici della Agenzia per i beni confiscati di disporre un sopralluogo per accertamento degli interventi pubblici da realizzare”.

Commenti  

#1 Giovanni 2018-12-05 17:23
Ormai sta vergogna dura da 6 anni.
Finché non si fa male seriamente qualcuno non si prenderà nessun provvedimento
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna