Villa comunale, una perizia gratuita per la riqualificazione

(foto Rodolfo Lo Iacono)

Promotore l’ex parlamentare Tonino Russo

MONREALE, 24 aprile – Si è svolto stamattina nella villa comunale di Monreale un sopralluogo tecnico finalizzato alla riapertura integrale della villa in tempi ragionevoli, dal momento che ormai è passato tanto tempo dal disastro.

Come si ricorderà, dal marzo 2011, a seguito del crollo di una porzione di muro della balconata del Belvedere, la villa era stata prima chiusa al pubblico e poi ne era stata interdetta l’area prospiciente la balconata panoramica sul golfo di Palermo.
A promuovere la verifica in loco è stato l’ex parlamentare Tonino Russo che ha portato con sé il geotecnico dello studio Bellomo, Giacomo Anselmo, che ha effettuato alcune indagini geognostiche e l’ingegner Di Fede, il quale ha condotto dei rilievi finalizzati alla progettazione dell’intervento. Il tutto si è svolto grazie alla disponibilità e di concerto con gli assessori comunali Rosario Li Causi ed Alessandro Zingales. In rappresentanza del consiglio comunale c’era il presidente Giuseppe Di Verde.

“Senza cedere troppo all’ottimismo – afferma Russo – questo sembra rappresentare il primo passo concreto per risanare la villa comunale, alla quale siamo tutti legati affettivamente. Da troppo tempo la villa si trova in pessime condizioni. Purtroppo, negli ultimi anni, la situazione non solo non è migliorata ma anzi si è aggravata con il rischio di morte per asfissia radicale dei due maestosi ficus. Dunque, - ha continuato Russo - mi è parso doveroso chiedere una mano ad alcuni miei amici o compagni di lavoro per offrire gratuitamente al comune una perizia ed eventualmente un progetto senza i quali altrimenti non sarebbe possibile alcun intervento di risanamento. Ovviamente, stessa disponibilità ci sarebbe per l’intervento pratico.

Mi ha fatto piacere cogliere la disponibilità e l’interesse del presidente del consiglio comunale, Di Verde, e degli assessori Li Causi e Zingales che hanno assunto l’impegno di effettuare le verifiche di propria competenza. Sono certo che con tale spirito di collaborazione presto si possa recuperare il tanto tempo perduto e giungere a soluzione anche per ciò che riguarda le risorse finanziarie ed umane occorrenti sia per l’intervento di ricostruzione del muro che per rivitalizzare i ficus rimuovendone l’asfalto che ne ricopre le radici. Subito dopo la elaborazione dei dati dell’indagine sismica di oggi, torneremo ad incontrarci per pianificare i prossimi passi”. Naturalmente, ha mostrato soddisfazione per la novità Rodolfo Lo Iacono, animatore del gruppo fb “Vita alla Villa”, il quale assicura che: “il comitato è ben lieto di tali novità che speriamo abbiano buon esito. Tuttavia, continuerà ad essere vigile ed attento fungendo da instancabile pungolo fin quando il problema non verrà risolto”.

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH