• Prima pagina
  • Sport
  • Calcio a 5: il ''2° Trofeo Città di Monreale'' è una festa di sport

Calcio a 5: il ''2° Trofeo Città di Monreale'' è una festa di sport

Vince il Monreale C5, argento per i padroni di casa dell'Atletico e bronzo per il Piana Sport. LE FOTO

MONREALE, 5 gennaio – Sebbene encomi, medaglie e coppe facciano riempire titoli e sottotitoli, l'unica fotografia (la più raggiante) di questa giornata immortala il solo vincitore in campo: lo sport, in ogni sua espressione di correttezza e sincerità. Dai più piccoli ai più grandi, tutti in campo per celebrare i team del territorio monrealese e preparare, in assoluta amicizia, i prossimi incontri stagionali. 

Sono i bambini a dare avvio alla giornata, di buon mattino, al campo Archimede Pitagorico. Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio sono i piccoli calciatori di Piana degli Albanesi, corazzata fulminea e sfrontata, piacere per gli occhi tanto nel collettivo quanto nelle singole individualità, capaci di arare le altre due formazioni e di alzare, alla fine, la coppa più grande. Non precisamente identico il percorso dei loro compagni più grandi, sconfitti in entrambe le sfide disputate (contro l'Atletico 5-1 e contro il Monreale C5 7-1) per le numerose assenze in campo - soltanto sei i giocatori a disposizione, con un conseguente dispendio energetico non indifferente nell'arco di due partite consecutive.

Finale effettiva tra prima e seconda è dunque il match tra Monreale C5 e Atletico Monreale, terminato con il risultato di 4-2 per i biancazzurri: apre le danze Marchese dopo solo un minuto dal fischio d'inizio arbitrale, ci pensano Sorrentino e Cristian Cipolla ad allungare le distanze sui padroni di casa. La scossa dei ragazzi del presidente Vaglica arriva con Marco Faria, che si conferma un elemento ormai pressoché imprescindibile per le trame di gioco dei rossoblu. La sua rete e quella di Pietro Costantino riducono considerevolmente lo svantaggio maturato nei minuti iniziali, riportando a quote più alte i livelli di sano agonismo dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Soltanto il centro, definitivo, di Carlo Marchese permette a Pitarresi di alzare al cielo il trofeo del triangolare Città di Monreale. 

Durante la premiazione ufficiale è intervenuto il sindaco Alberto Arcidiacono, che insieme alle altre autorità cittadine e militari è voluto immancabilmente essere presente: "Oggi non ha vinto la squadra più forte, ma soltanto la bellezza dello sport e dell'amicizia tra squadre dello stesso territorio e militanti in categorie differenti, all'insegna dunque della correttezza e di quella rivalità sana, mai esagerata". 

 

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH