• Prima pagina
  • Sport
  • Il Monreale archivia la ''pratica'' Pantelleria: al Giotti è vittoria larga

Il Monreale archivia la ''pratica'' Pantelleria: al Giotti è vittoria larga

9-1 il punteggio finale al termine di una partita a senso unico. LE FOTO

MONREALE, 4 gennaio – Per usare un titolo caro a Peppuccio Tornatore, possiamo dire che è stata “una pura formalità”. Un impegno che alla vigilia era da prendere con le pinze, ma che alla fine si è rivelato più agevole del previsto.

Monreale C5-Pantelleria, in pratica è durata pochi minuti. Giusto il tempo di rimontare il vantaggio a sorpresa della formazione isolana e di ristabilire le gerarchie. Poi, detto con tutta sincerità e – ovviamente – nel massimo rispetto per la squadra pantesca, che ha giocato secondo le proprie possibilità, il match ha detto ben poco. Ha detto soprattutto (e questa è la cosa che più ci interessava) che il Monreale, nonostante le gambe un po’ imballate a causa dei duri richiami imposti da mister Sampino, gode di buona salute: fisica e soprattutto mentale. Pitarresi e compagni, infatti, non si sono scomposti dopo il vantaggio fulmineo degli ospiti, firmato dal bomber Di Malta quando non era passato nemmeno un giro di lancette, ed hanno macinato gioco. Soprattutto hanno cominciato a segnare gol, mettendo l’incontro dalla propria parte. Il punteggio ben presto ha cominciato ad essere rotondo (fino al 9-1 finale)ed il match è andato in porto senza nessun patema.

L’obiettivo, al di là dei tanti gol realizzati, che fanno sempre morale, è stato quindi raggiunto. Era necessario mettere in tasca altri tre punti, dopo quelli ottenuti contro il Club P5 Cruillas per dare continuità ai propri risultati e soprattutto ridare vigore ad un classifica che, finora, non è stata brillantissima. Da tanto, troppo tempo, infatti, si dice che il Monreale non è squadra da centro classifica e che il suo organico è un organico importante, ma poi arriva sempre il campo, giudice supremo di ogni contesa e il campo finora non ha regalato eccessivi sorrisi ai biancazzurri.
Così come il campo dovrà dire se questa vittoria ai danni del Pantelleria nella prima partita del girone di ritorno, dopo il giro di boa, sarà da considerare un fatto saltuario o se invece la squadra è pronta e matura per ambire ad un posto nei playoff. A cominciare da sabato prossimo, quando ci sarà da affrontare la difficilissima trasferta di Canicattì, in casa del forte Atletico di mister Giardina.
Oggi, dicevamo, la pratica si è chiusa presto: dopo aver incassato il gol-lampo di Di Malta (1’), il Monreale è pervenuto al pareggio 60” dopo con Carletto Hamici che ha sfruttato un bell’assist di Mirko Sorrentino ed ha messo in rete. Lo stesso Sorrentino ha messo la freccia al 5’ siglando la rete del sorpasso, poi al 15’ è andato a segno Andrea Bruno, quindi al 20’ Nanni Napoli ha firmato il 4-1 con cui si è andati al riposo.
Nella ripresa è proseguito il monologo del Monreale, che ha segnato al 5’ ancora con Sorrentino, al 15’ ed al 18’ con Hamici (per lui una tripletta personale), per poi arrotondare con Pitarresi al 28’ ed ancora con Bruno al 30’.
Alla fine sorrisi e pacche sulle spalle per tutti, con la consapevolezza, però, che impegni ben più ardui arriveranno presto: sabato prossimo, come detto, in quel di Canicattì, per non parlare dell’attesissima “final four” di Coppa Italia, che il Monreale disputerà a San Cataldo il 18 gennaio.
La stagione, come si vede, è ancora lunga. Servirà il miglior Monreale, però, per ottenere grandi risultati.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH