• Prima pagina
  • Sport
  • Monreale, così non va: contro il Villaurea arriva un’altra sconfitta

Monreale, così non va: contro il Villaurea arriva un’altra sconfitta

Partenza brutta dei biancazzurri, che poi cercano di raddrizzare la partita: finisce 5-3 per i neroverdi. LE FOTO

PALERMO, 23 novembre – Inutile girarci attorno, inutile accampare scuse. Il Monreale calcio a 5 vive un momento di grande involuzione a tutti i livelli: tattica, atletica, ma soprattutto mentale. Componenti senza le quali non si va da nessuna parte. Risultato: Villaurea 5 Monreale 3.

 Attenzione, non vuole essere assolutamente una “deminutio” della squadra neroverde, che ha fatto la sua buona partita, non ha rubato assolutamente nulla ed ha portato meritatamente il risultato a casa. Ma certamente il compito degli uomini di mister Lo Piccolo è stato un po’ agevolato dall’atteggiamento del Monreale, che – non ce ne voglia nessuno – non è stato di certo quello dei giorni migliori.
Nel secondo tempo, quando il Villaurea comandava tranquillamente l’incontro col punteggio a suo favore, le facce dei giocatori biancazzurri, erano tutto un programma. Era come se ci fosse già rassegnazione alla sconfitta, era come se non si vedesse l’ora di fare la doccia. Eppure, ad un certo punto, come d’un tratto, la partita si è riaperta e dal 4-1 è passata al 4-3 e con l’inerzia del match dalla parte del Monreale, che sembrava proteso verso un pareggio che avrebbe avuto del clamoroso. Poi però il “fattaccio”, con l’espulsione di Cipolla, certamente non per un fallo di gioco, ma – a detta dell’arbitro – per qualcosa che il playmaker del Monreale avrebbe detto. Tutta roba che ovviamente non è verificabile e che certamente ha cambiato radicalmente l’indirizzo della partita, col risultato che in superiorità numerica il Villaurea ha trovato il gol del 5-3 (poi definitivo) che ha tagliato le gambe al Monreale.


Quello che ha pesato, però, al di là di questo episodio, è stato l’inizio “soft” dei biancazzurri, che hanno preso due gol in tre minuti (6’ e 9’) grazie ad una ripartenza del Villaurea finalizzata da Cassata, poi da un gol di Termini, lasciato colpevolmente da solo su azione di calcio d’angolo, con il bomber di casa che ha segnalato con facilità irrisoria.
Nela ripresa la sfortunata deviazione nella propria porta di Guarino (7’) dava al Villaurea la terza rete. A qurl punto però il Monreale decideva di rialzare la testa. Segnava Carlo Hamici al 13’. Il Villaurea allungava nuovamente nel punteggio con una rasoiata velenosa di Tuzzolino (14’) che non dava scampo a Di Maria. Ma il Monreale non era ancora ko. Cipolla accorciava al 20’, poi un autogol di Lucchese regalava il 4-3 al Monreale che riapriva il match. L’episodio dell’espulsione descritto prima lo richiudeva.
Al triplice fischio testa bassa e musi lunghi. Occorrerà una seria riflessione per uscire da questa situazione d’impasse se non si vuole entrare in un tunnel senza uscita.

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH