Piero Capizzi - Orizzontale 2019
  • Prima pagina
  • Sport
  • Molto azzurro, poco rosa: il Monreale travolge il Palermo C5 e prosegue la corsa

Molto azzurro, poco rosa: il Monreale travolge il Palermo C5 e prosegue la corsa

Al Tocha Stadium finisce 6-1. Sabato altra importante sfida con l’Atletico Campobello. LE FOTO

PALERMO, 19 gennaio – Come un treno in corsa su un rettilineo in discesa, con la stessa forza di un tornado, il Monreale si abbatte sul Palermo calcio a 5 e conquista una vittoria importante per la classifica, ma soprattutto per il morale.

6-1 il punteggio al triplice fischio, fotografia abbastanza veritiera di un match in cui, a parte i primi minuti in cui i rosanero hanno creato qualche grattacapo a Di Simone e compagni, la superiorità biancazzurra è stata netta e marcata. E quando il Monreale ha preso in mano le redini del gioco la partita si è diretta verso un indirizzo ben preciso e non è stata più in discussione.
Eppure non era facile giocare con questa concentrazione e con questa personalità: dopo la doccia fredda di una settimana fa contro la Pro Nissa in cui il Monreale aveva raccolto consensi ed applausi, ma un solo punto. C’era il rischio di presentarsi alla sfida del Tocha Stadium senza la necessaria carica agonistica. Ed invece la squadra ha giocato con quella “ferocia” agonistica necessaria a mettere in banca il risultato già nel primo tempo. Ha funzionato tutto: hanno funzionato le gambe, ma ha funzionato soprattutto la testa. Basti dire che nel primo tempo il Monreale ha giocato gli ultimi 13’ con la spada di Damocle del quinto fallo già commesso, ma con un raziocinio ed una lucidità degne di encomio, non ha commesso il sesto, non concedendo quindi al Palermo calcio a 5 la possibilità di battere il tiro libero.


I rosanero, dal canto loro, come sempre sostenuti da un bel pubblico, hanno iniziato bene, andando alla conclusione tre volte ed arrivando vicinissimi al vantaggio e solo per la bravura di Peppe Giuliano la porta monrealese è rimasta inviolata. Poi, però, al crescere progressivo dei biancazzurri, gli uomini di mister Gentile si sono disuniti, lasciando campo libero agli avversari, che non se lo sono fatto dire due volte ed hanno azzannato la preda.
Il risultato lo ha sbloccato al 10’ Mirko Sorrentino con un comodo tap-in. Poi al 17’ Michele Palazzotto ha scagliato un sinistro malefico in diagonale che ha battuto il sempre bravo Di Maria. Il terzo gol del primo tempo è arrivato al 24’ ad opera di Guido Giambona che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, ha sferrato un sinistro da breve distanza.
Nella ripresa il copione è stato pressoché identico: al 7’ Rino Parisi con una rasoiata rasoterra ha calato il poker, prima della rete di Molinaro (9’) che ha accorciato le distanze con una delle sue solite conclusioni dalla distanza. A quel punto, però, il risultato era abbondantemente in ghiaccio e i gol ancora di Palazzotto (18’) e di Casamento (31’) sono serviti solo a rendere più rotondo il punteggio.
Sabato prossimo il Monreale è atteso dall’ennesima grande sfida: al Giotti arriverà l’Atletico Campobello, diretta antagonista nella lotta per i playoff. È di tutta evidenza che il calore dei tifosi visto sabato scorso contro la Pro Nissa potrà essere certamente d’aiuto in questa importantissima ed attesissima sfida.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna