Il Monreale cala il tris, al Giotti cade la capolista

I biancazzurri battono il Villaurea per 4-3 al termine di una partita da batticuore. LE FOTO

MONREALE, 13 ottobre – Ormai è un vero e proprio attacco alle coronarie. Un susseguirsi di emozioni che alla fine, fortunatamente, hanno avuto un epilogo felice: il Monreale disputa una partita gagliarda, vietata ai deboli di cuore, e batte la capoalista Villaurea, raggiungendola in classifica.

Al Giotti, dove ancora una volta il pubblico ha risposto “presente”, è finita 4-3 al termine di un match avvincente, ben giocato dalle due squadre che ha fatto onore al futsal. È stata una battaglia per 60' più recupero, nella quale i toni agonistici sono stati sempre accesi, ma fortunatamente nei limiti della normale competizione. Ha prevalso la maggiore caparbietà del Monreale, che ha quasi sempre comandato le operazioni di gioco e che ha avuto l'accortezza di affrontare il Villaurea con il rispetto che si deve agli avversari di rango. Anzi, se i pali e le traverse non si fossero schierati dalla parte della formazione ospite, possibilmente il punteggio sarebbe potuto essere pure più rotondo.
Buona la prestazione di tutti i giocatori scesi in campo, ben impiegati da mister Buccheri, anche dal punto di vista del minutaggio. Semmai, se una citazione, va fatta, la si deve ai due “under", Mirko Sorrentino e Carlo Marchese, che hanno giocato a cento all'ora e divertito il pubblico.
Con questa vittoria il Monreale sale al secondo posto in classifica, seppur in coabitazione proprio con il Villaurea, con l'Atletico Campobello e con il Bagheria Città delle Ville, veleggiando alle spalle dell'inarrivabile Pro Nissa, ancora a punteggio pieno con 12 punti.

LA CRONACA. Le squadre si fronteggiano con equilibrio, fino a quando il Monreale non rompe gli indugi e passa al 6' con una rasoiata di Salvo Pitarresi sugli sviluppi di uno schema da calcio di punizione. Il Villaurea pareggia al 21' grazie ad una zampata felina di Francesco Lucchese, che anticipa tutti in area e infila l'incolpevole Abbate. Prima dell'intervallo la partita si anima: al 28' fallo di mano in area di Taormina e rigore, che Giacomo “Ibra” Catalano trasforma con freddezza glaciale. Due minuti dopo stavolta sul dischetto (sempre per un fallo di mano) si presenta il Villaurea: tocca a Rompolla che non lascia scampo al portiere monrealese ,per il momentaneo 2-2 con cui si chiude il parziale.
Nella ripresa il clou della frazione è nella parte centrale: al 13' va a segno il baby Carletto Marchese con una bordata dalla distanza, un minuto dopo il Giotti esplode al gol di Marco Casamento, ottimamente servito dall'altro “enfant prodige” Mirko Sorrentino. Il Villaurea accorcia le distanze al 16' quando la palla scappa di mano a Gregory Abbate e finisce in rete lemme lemme. Il portiere monrealese, però si riscatta ampiamente, fino all'ulitmo secondo, quando dice di no ad una conclusione insidiosa del Villaurea. Al triplice fischio è solo festa ed arrivano i meritatissimi applausi. Sabato prossimo si va a Trabia per un'altra battaglia da giocare col cuore.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna