Piero Capizzi - Orizzontale 2019

Il presepe dei “cinque continenti” dei bambini della scuola “Morvillo”

È stato inaugurato stamattina. Resterà aperto anche domani. LE FOTO

MONREALE, 19 dicembre – “Un Natale all’insegna della convivenza fra i popoli e del rispetto per l’ambiente”, è questo, in sintesi, il messaggio trasmesso dai piccoli dell’infanzia della scuola Morvillo con il loro spettacolare presepe vivente.

Inaugurato stamattina, alla presenza del vicesindaco Giuseppe Cangemi, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Serena Potenza (alla sua prima uscita pubblica), del maresciallo Gaetano D’Antoni e di don Innocenzo Bellante, parroco di Santa Teresa, il presepe ha fatto in modo che i visitatori si trovassero proiettati in ambienti distanti dalla nostra cultura e dalla nostra tradizione ma, sicuramente, non per questo meno importanti.
Più che un presepe, sarebbe opportuno parlare di “presepi viventi”, dato che ogni ambiente rappresenta un continente e in ognuno di essi è presente una particolare natività: ricovero sul fiume in Polinesia; capanna di paglia con un Gesù Bambino dalla pelle scura in Africa; un igloo come grotta al Polo Nord; un tempio cinese per l’Asia e una costruzione messicana per l’America. Il tutto frutto di riciclaggio e utilizzo di materiali poveri.
Personaggi inediti di questi presepi sono i bambini della scuola dell’infanzia che, come attori consumati, danno vita ai luoghi rappresentati rendendo suggestivo ed emozionante questo viaggio immaginario verso terre lontane e sconosciute.

“Dire emozionante è a dir poco riduttivo”, conferma il vicesindaco Cangemi, “L’allestimento scenico e la presenza di questi meravigliosi bambini fanno di questo presepe un luogo avvincente in cui il valore alto del Natale trova il suo apice in uno straordinario incontro di culture diverse.”
“Posso ritenermi soddisfatta che il mio primo incontro con le scuole sia avvenuto in questo luogo”, ha affermato Serena Potenza, neo assessore alla pubblica istruzione del Comune di Monreale, “dall’impegno dei docenti e di tutta la scuola nella realizzazione di questo presepe, mi rendo conto che le scuole monrealesi sono realtà valide con le quali sarà un piacere e un onore dialogare”.
La dirigente Beatrice Moneti ha ringraziato tutti i presenti e in particolare la protezione civile che ha offerto un importante servizio di tutela per la sicurezza e le famiglie perché “se i docenti sono la forza motrice della scuola, le famiglie sono il valore aggiunto che sostengono la scuola nella realizzazione di un valido ed efficace progetto educativo”. Il presepe resterà aperto ancora domani dalle 9 alle 13.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna