Domenica delle Palme, per il maltempo saltano le processioni nelle parrocchie

I sacerdoti hanno optato per la “sola” benedizione delle palme all’interno delle chiese. LE FOTO

MONREALE, 25 marzo – Soltanto le avverse condizioni meteorologiche hanno fatto da ostacolo ai tradizionali riti della benedizione delle palme che, anche a Monreale, si sono celebrati in tutte le parrocchie cittadine, nella domenica forse la più affollata dell’anno, che richiama, come sempre, un gran numero di fedeli.

Il cattivo tempo, però, ha indotto gli organizzatori, parroci in testa, a rinunciare alle tradizionali mini processioni che si tengono ogni domenica delle Palme pe le vie cittadine o nei pressi delle chiese, alle quali partecipano solitamente centinaia di devoti. Stamattina, infatti, il tempo davvero inclemente ha indotto i sacerdoti ad effettuare solo una benedizione all’interno delle chiese, peraltro, piene di fedeli, accorsi per ascoltare la consueta pagina del Vangelo della “passione e morte di Nostro Signore”, quest’anno tratta dal vangelo di Marco.

In cattedrale il compito, come di consueto, è toccato all’arcivescovo, monsignor Michele Pennisi, imitato da don Innocenzo Bellante nella parrocchia di Santa Teresa, da don Antonio Crupi a San Castrense, da don Pasquale La Milia a San Francesco e da don Giuseppe Salamone nel Santuario del SS.Crocifisso alla Collegiata.
Da domani via ai riti della Settimana Santa, che vedranno i loro momenti “clou” giovedì mattina in cattedrale, con la funzione degli oli crismali, per poi celebrare nelle varie chiese la messa “in coena Domini”, sempre il giovedì Santo, con il tradizionale rito della lavanda dei piedi, l’adorazione della croce il venerdì pomeriggio.
Sabato sera ed, ovviamente, domenica mattina, giorno di Pasqua, in tutte le chiese sarà la volta delle celebrazioni solenni della Risurrezione di Cristo.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH