Aci-Giurintano

Uno spettacolo che fa rabbia: prodotti alimentari assistenziali gettati per strada

Uno scempio che grida vendetta in un momento di gravi difficoltà sociali

MONREALE, 14 settembre - Non farsi prendere dalla rabbia diventa difficile. Soprattutto quando si notano sprechi alimentari sotto gli occhi di tutti, in un momento in cui, purtroppo, tanta gente ha grosse difficoltà a mettere assieme il pranzo con la cena.

Sacchi contenenti prodotti alimentari distribuiti dagli enti assistenzialistici, che in teoria sarebbero dovuti servire a venire incontro alle esigenze di tante famiglie bisognose, buttati per strada alla strada alla mercé di topi, colombe o gatti randagi. Succede anche a Monreale, in via Salita Militi, a due passi dal centralissimo Canale, dove gli operatori della ditta Mirto stamattina hanno ritrovato alcuni sacchi pieni di prodotti alimentari abbandonati per terra. Biscotti, fette biscottate (e finanche una bottiglia di spumante) e quant’altro. Roba che avrebbe fatto al caso di qualche bambino i cui genitori non possono permettersi di fare la spesa e che, invece, marciranno in qualche discarica.
Un fatto, come dicevamo, che difficilmente non fa saltare dalla sedia e non fa scatenare la rabbia. Soprattutto alla luce del grave momento di crisi economica Le domanda che ci si pone di fronte ad uno scempio di questo tipo sono assai semplici: ma se non si ha reale bisogno, perché ci si prende questi prodotti? Non sarebbe più onesto fare in modo che finiscano nelle mani di chi ha realmente non può permetterseli?

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna