La disputa tra Stato e Regione per aprire i musei? Monreale… li chiude

Caustico Salvino Caputo: “Questa amministrazione dovrebbe chiedere scusa ai monrealesi”

MONREALE, 9 agosto – “Mentre in Italia infuoca la polemica tra Stato e Regione per aprire musei e monumenti gratis ai turisti, per incentivare il fenomeno, Monreale.... li chiude. Desolante lo spettacolo che offre la città ai turisti che a centinaia, dopo avere ammirato gli splendori del chiostro e del duomo arabo normanno, si fermavano davanti il portone sbarrato della galleria civica e del complesso monumentale, per altro divenuto luogo di depositi di sdraio e sedie”.

È Salvino Caputo, ex sindaco ed esponente di Orgoglio Siciliano, a porre l’accento su un fatto che certo non dovrebbe appartenere ad una città insignita dal titolo Unesco, nella quale la presenza turistica, soprattutto con la bela stagione, è sempre numerosa.
“Per avere una panoramica della offerta turistica di Monreale, - ha evidenziato Caputo – basta dare una occhiata al museo della ceramica con portone sbarrato e contenitore di rifiuti in bella vista per la gioia delle foto dei turisti. I locali che un tempo erano sede della donazione Posabella sono stati donati al Chiostro per avere in cambio le Stanze Barocche che non sono visitabili per la chiusura del portone di ingresso. Se ci si informa la risposta è che l’amministrazione ritiene anti economico tenere il complesso monumentale aperto, in quanto in un solo anno sono stati venduti biglietti per soli 400 euro. A completare il degrado di via Torres e la mancanza di gabinetti pubblici.

Il fallimento di questa amministrazione – dice ancora Caputo – si conferma anche dalla assoluta mancanza di strategie per lo sviluppo turistico e commerciale di Monreale. Vedere centinaia di turisti che rimangono sorpresi nell’apprendere che un prestigioso monumento debba restare chiuso in piena stagione turistica. O che la villa comunale nonostante lo straordinario lavoro di volontari continua ad essere di fatto inagibile per il pericolo di frane. Per non parlare della originale chiusura della porta di accesso alla villa, bloccata con due pedane in legno per la mancanza di risorse per riparare la vetrata. Non so chi sia il titolare della delega al Turismo. Credo che, insieme al sindaco dovrebbe chiedere scusa ai monrealesi per la miserevole immagine di Monreale che diamo al mondo intero. Come si può – concluso Salvino Caputo - essere così incapaci, nonostante i commercianti si tassino e si impegnino per rendere Monreale culturalmente presentabile”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna