Salvino e Mario Caputo respingono ogni addebito

I due fratelli sono stati sottoposti oggi all’interrogatorio di garanzia

TERMINI IMERESE, 6 aprile – Hanno rigettato ogni addebito Salvino e Mario Caputo che oggi sono stati sottoposti all’interrogatorio di garanzia nell’ufficio del Gip della Procura di Termini Imerese, dopo il provvedimento cautelare spiccato nei loro confronti mercoledì scorso.

Di fronte al Gip, Stefania Galli ed al piemme, Annadomenica Gallucci, i due esponenti di Noi con Salvini hanno ribadito la loro estraneità ai fatti loro contestati. Salvino e Mario Caputo, difesi dai legali Raffaele Bonsignore (entrambi), Francesca Fucaloro (avvocato di Salvino) e Nicola Nocera (avvocato di Mario) hanno risposto in maniera che i loro difensori hanno ritenuto esauriente a tutti i punti contenuti nell’ordinanza, producendo documenti, files e video con i quali cercheranno di smontare l’accusa di “attentato contro i diritti politici del cittadino”.
Nei video prodotti dalla difesa risulterebbe chiara la volontà di presentare Mario Caputo, e non Salvino, come candidato delle elezioni regionali del novembre scorso. La documentazione è stata consegnata alla Procura.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna