Liceo ‘Basile-D’Aleo’ al via il gemellaggio con il ‘Leon Battista Alberti’ di Firenze

Si tratta della seconda fase del progetto “conVIVI l’ARTE”

MONREALE, 11 marzo – Prende il via oggi la seconda fase del progetto “conVIVI l’ARTE” gemellaggio tra l’Istituto “Basile-D’Aleo” di Monreale e il Liceo Artistico “Leon Battista Alberti” di Firenze.

Due i temi di questo primo scambio: a) il confronto tra il romanico toscano e quello bizantino-arabo-normanno; b) l’educazione al patrimonio artistico, in collaborazione con il Nucleo Tutela Patrimonio Artistico dei Carabinieri.

La prima fase, preparatoria, ha visto impegnati docenti e alunni di quattro classi che si sono scambiati conoscenze ed esperienze didattiche e che ora, dopo mesi di dialogo a distanza finalmente si incontrano.
Ventidue studenti fiorentini vengono ospitati per quattro giorni dai coetanei monrealesi, che il mese prossimo si recheranno a Firenze.
Ideatori e curatori “gemelli” dal professor Daniele Moretto del liceo artistico monrealese e dalla professoressa Maria Cristina Bergesio del liceo fiorentino.

Il progetto è strettamente legato al macro-progetto “Chiassi di bellezza”, ideato anch’esso dal professore Moretto, che promuove la creazione di lavoro e di sbocchi occupazionali ai giovani diplomati presso il liceo artistico attraverso la rigenerazione, nel tempo, dei 62 chiassi e delle scale monrealesi.
Primo step previsto, la rigenerazione della scalinata di via Torres, ridotta ormai a brandelli, attraverso l’utilizzo di diversi linguaggi e di più tecniche di mosaico.

A partire da domani, 12 marzo, per un mese, sarà mostrato al MAMM (Museo Arte Mosaico Monreale) il primo studio di fattibilità e il primo gradino della scalinata, realizzato con la tecnica del trencadìs (inventata da Gaudì) dalla mosaicista aretina Andreina Giorgia Carpenito, che ha già tenuto a febbraio il primo workshop su questa specifica tecnica presso il liceo artistico di Monreale.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna