La politica non è una soap opera: è tempo di dura responsabilità

Il cardinale Gualtiero Bassetti

fumetto di Salvino Caputo

Questo ammonimento vale per la Politica Italiana, Europea e Mondiale! Nel 1985 dedicai una “Lirica Rock” al mitico compagno socialista, avvocato Sandro Pertini, emerito Presidente della Repubblica Italiana e la recapitai al Presidente più amato dagli Italiani, tramite il compagno Claudio Martelli.

Pubblico il testo integrale della mia lirica: Presidente e Compagno Pertini t’invio questa mia breve lirica in omaggio alla tua gloriosa vita, identità socialista e senso responsabile dello Stato. Testo integrale: “Un toro, Sandro, non può guardare oltre il mio dito e l’uomo ormai non sa inventare un altro mito. C’è bisogno di cielo, c’è bisogno d’amore, c’è da sciogliere il gelo, la rabbia e il rancore. Basta con i sospetti, le lunghe delazioni, con l’odio esacerbato della cultura politica dell’appartenenza. Basta con gli stupidi dispetti, con la presunzione, con la cultura komeinista della gravidanza. Un prete, sai, non può ignorare il razzismo e l’uomo moderno non può restare nel quaquaraquismo. C’è bisogno di tutti, c’è bisogno di solidarietà ed amore, belli, zoppi, brutti, senza confini e rancore. Un Padre, sai, non può aspettare in eterno che un figlio si maturi e arrivi il freddo gelo dell’inverno. C’è bisogno di nuovo, ma con gente capace e se decido di cercarti, ti trovo fratello di pace”.

Nella giornata odierna, per la prima volta nella mia vita di laico ed impenitente socialista fino al 1985, mi sento di condividere il Presidente della CEI e arcivescovo di Perugia, cardinale Gualtiero Bassetti per l’articolo pubblicato su Avvenire sulla risoluzione della crisi di Governo. Scrive il cardinale Bassetti: “Riflettendo sull’attuale situazione politica nel Paese, il porporato sottolinea il bisogno di uomini e donne che sappiano usare il linguaggio della verità, parlando con franchezza, senza nascondere le difficoltà, senza fare promesse irrealizzabili ma indicando una strada e una meta. E’ tempo duro di grande responsabilità politica e non certo di scontro istituzionale, politico e sociale”. Certamente, pur condividendo in protasi il Presidente della CEI, lo aspetto al varco della mia apodosi laica e politica. In ogni caso, l’Italia del nuovo governo giallo-rosso, dovrà ringraziare esclusivamente il “Garzone Fiorentino” Matteo Renzi per il suo contributo ideativo e creativo nella crisi di Governo e le prospettive di risoluzione. E’ tempo di dura responsabilità politica in Europa, dove l’asse Franco-Tedesco è in recessione economica, In Inghilterra dove il Premier inglese Johnson è alla frutta con la maggioranza del suo governo e la Brexit si allontana, in America e Cina, in Giappone e in Terra Santa.
Copyright© by Salvino Caputo

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna