Palermo, Toni Costumati nuovo assessore al Patrimonio

Proviene dal mondo delle Acli. La spinosa delega dei cimiteri rimane però al sindaco

PALERMO, 22 marzo – È Toni Costumati, 61 anni, il nuovo assessore della Giunta comunale. Funzionario della Regione, ex Consigliere comunale. Il sindaco Leoluca Orlando lo ha presentato alla stampa nel corso di una videoconferenza che si è tenuta oggi pomeriggio con la partecipazione di tutta la Giunta.

 Il neo assessore prenderà il posto di Roberto D’Agostino, dimessosi lo scorso luglio, e avrà le deleghe  relative al Patrimonio, ai Cimiteri, al Verde e ai Rapporti con Reset. "Ho pensato fosse giunto il momento di procedere al completamento della squadra di governo della Città, dopo le dimissioni presentate dall'assessore D'Agostino e ritenuto opportuno enfatizzare due aspetti dell'amministrazione comunale, il Bilancio e il Patrimonio.
Storicamente queste due deleghe sono sempre andate assieme, ma questo ha fatto sì che il Patrimonio avesse sempre minore attenzione. E' il motivo per cui ho deciso di separarle, chiedendo la disponibilità a Toni Costumati con il quale abbiamo condiviso un passato di impegno sociale, civile e politico dagli anni in cui era in Consiglio comunale, alle marce per la pace, e per la sua sensibilità ai temi sociali".

La responsabilità dei cimiteri, tuttavia, continuerà ad essere condivisa con il sindaco, che ne avrà ovviamente la responsabilità politica. "L'assessore Costumati - ha aggiunto il sindaco - farà parte della cabina di regia composta da me, dal segretario generale, dal capo area e dal capo di gabinetto che ha seguito in maniera forte ed efficace questa attività".

"Le deleghe che mi sono state attribuite sono sicuramente impegnative- ha commentato il neoassessore - ma sin da subito mi attiverò con tutte le mie competenze, la mia conoscenza della macchina comunale e i miei contatti con il Governo nazionale per accendere i riflettori su Palermo. Con il sindaco in passato abbiamo condiviso tanti anni di battaglie comuni per la Città ed è un onore oggi svolgere questo importante e prestigioso incarico".
Se il neoassessore si occuperà di Patrimonio, Cimiteri, Verde e Reset, la delega del Bilancio andrà, invece, all'assessore Sergio Marino, che continuerà ad occuparsi anche di Rap. "La delega al Bilancio è sicuramente impegnativa - ha dichiarato l'assessore Marino - ma posso contare su un ufficio abbastanza consolidato nel quale ripongo fiducia estrema. Mantenendo, inoltre, la delega a Rap e nella condivisione di quelle che sono le strategie di utilizzo dei fondi del Recovery plan, avremo l'opportunità di poter consolidare in Rap vari investimenti significativi".

 

 
Di Fulco - Macelleria
Studio Valerio
Ottica Nuova Visione