Palermo, 67 piantine di marijuana, arrestato un 26enne

La sua serra era pure alimentata abusivamente

PALERMO, 8 luglio – Ieri sera i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Verdi hanno tratto in arresto per i reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato Antonino Marco Marino Teresi, palermitano di 26 anni.

Durante la perquisizione domiciliare in zona Bonagia, i carabinieri hanno rinvenuto al secondo piano di un’abitazione unifamiliare, una stanza adibita a serra, in cui erano state alloggiate 67 piante di marijuana, dell’altezza di circa un metro, attrezzature utili alla coltivazione dello stupefacente e 150 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.
I carabinieri hanno, ancora, accertato, con l’ausilio dei tecnici dell’Enel, che la serra indoor era alimentata attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica cittadina.
La sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro in attesa di essere inviata al laboratorio analisi scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo per le analisi del caso. L’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.
Dopo la convalida dell’arresto Marino Teresi è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria ed all’obbligo di dimora nel comune di Palermo.

Trapani fratelli
Guardì
Ottica Nuova Visione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna