Vendeva tonno avariato in corso Calatafimi, denunciato ambulante

Il prodotto è stato distrutto perché giudicato non commestibile

PALERMO, 8 maggio - La Polizia Municipale, nell'ambito dei controlli predisposti dal Comandante Gabriele Marchese a tutela della salute pubblica, ieri pomeriggio ha sequestrato e distrutto 54 chili di tonno avariato ad un pescivendolo ambulante abusivo che stazionava in corso Calatafimi all'altezza di Mezzomonreale.

Il prodotto era suddiviso in tocchi, esposto alla polvere ed agli agenti atmosferici; la centrale operativa ha richiesto l'intervento del servizio veterinario dell'azienda sanitaria provinciale che ha giudicato il tonno non commestibile e disposto di avviarlo a distruzione. È stata quindi incaricata una ditta specializzata per lo smaltimento di scarti animali. Il venditore di 49 anni, oltre alle sanzioni di 1.809 euro per la mancata tracciabilità del prodotto è stato denunciato all'autoritá giudiziaria per commercio di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna