Palermo, conclusa a Villa Niscemi la mostra ''La forza delle immagini''

Fra i promotori il fumettista Emanuele Alotta. LE FOTO

PALERMO, 17 ottobre – Si è conclusa quest’oggi la mostra “La Forza delle Immagini”, patrocinata dal comune di Palermo, presso la galleria Nicola Scafidi, a villa Niscemi, inaugurata venerdì 11 ottobre.

“Facciamo sentire i nostri figli speciali” Insieme si può, è il progetto ideato da Biagio Ruocco – padre di Ciro, affetto da autismo – e realizzato da Nuova Officina Onlus, con lo scopo di donare ai “ragazzi speciali” la possibilità di esprimersi attraverso le arti figurative e per abbattere le “barriere mentali”che, spesso e attraverso luoghi comuni, minimizzano le capacità dei bambini affetti dai disturbi dello spettro autistico.


Uno dei promotori dell’iniziativa, è stato il fumettista Emanuele Alotta, già noto nel territorio Monreale, autore della graphic novel “Stupor Mundi” – Edizioni Pitti – presentata sabato 15 giugno presso l’aula Consiliare Biagio Giordano, in presenza del sindaco Alberto Arcidiacono e dell’assessore Rosanna Giannetto, della Pro Loco Monreale, supportata coreograficamente dall’associazione Regius di Monreale, con l’esposizione delle maggiori tavole rappresentative all’interno dell’aula Guglielmo II.
“Insieme ad altri disegnatori artisti, ho voluto abbracciare l’iniziativa – afferma Alotta –spogliandoci dalla nostra veste professionale, per poter dare un notevole contributo al progetto e raggiungere l’obiettivo”.

Il fumettista, ha avuto la possibilità di confrontarsi in precedenza con questa patologia. “Ho un parente affetto da questa sindrome, conosco abbastanza bene le problematiche e non ho esitato nemmeno un attimo a sposare questa nobile causa. Abbiamo cercato, secondo lo slogan, di trasmettere tramite il fumetto un messaggio di sostegno per le famiglie che vivono il problema, al fine di coinvolgere, anche in futuro, più persone possibili”- conclude.
La mostra, prevedeva dei periodici laboratori ricreativi dove i ragazzi, sui tavoli presenti all’interno dell’aula, potevano esprimersi attraverso la pittura e, successivamente, esporre i disegni lungo le pareti, col supporto della dottoressa Russotto, del dottor Scarpa, dell’associazione di promozione sociale “5 a Tutto Tondo” e della “Teacc House Onlus”.

 

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH