Portano i figli al centro vaccinazioni per l’anti-meningococco, ma i vaccini non ci sono

Protestano alcuni genitori: “La nostra prenotazione risale a settembre, adesso ci hanno detto di tornare a gennaio”

MONREALE, 4 dicembre – Si è rivelato infruttuoso il tentativo di effettuare la vaccinazione anti-meningococco per alcuni genitori di Monreale, che stamattina si erano recati al presidio Asp di piazzale Cirba per sottoporvi i propri figli: i vaccini non ci sono e il tutto è rinviato a data da destinarsi.

Un buco nell’acqua, quindi, per alcuni cittadini che si sono rivolti alla nostra redazione, dopo essersi recati al centro vaccinazioni, sentendosi rispondere che l’operazione oggi non si sarebbe potuta effettuare poiché i vaccini, come detto, non ci sono. “Avevo effettuato la prenotazione lo scorso 14 settembre – afferma una mamma che stamattina non ha potuto far vaccinare il proprio bambino – ma stamattina mi sono sentita rispondere che sarebbe meglio tornare a gennaio o a febbraio. Mi sono sentita prendere in giro”.


Cosa è successo? Nelle scorse settimane, spiegano all’Asp, in tutti i presìdi preposti della Provincia si è verificato un grande afflusso di cittadini che hanno richiesto il vaccino anti-meningococco (che rientra fra quelli consigliati, ma non obbligatori), tanto che le scorte sono andate presto esaurite. L’Asp ha effettuato un nuovo ordine che sarebbe dovuto arrivare la scorsa settimana. Un ritardo nella consegna del carico, però, ha lasciato senza scorte i centri vaccinazioni che, pertanto, in questi giorni non hanno potuto soddisfare le richieste dell’utenza.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna