Monreale, in programma la visita del premier russo Medvedev, centro storico off limits

Ingente lo spiegamento di forze con i tiratori scelti sui tetti delle abitazioni


MONREALE, 12 dicembre – Centro storico blindato e soprattutto off limits questa sera a Monreale, dove è in programma la visita del primo ministro russo, Dmitrij Medvedev, capo della delegazione che partecipa ai lavori del summit sulla Libia.

L’importante uomo politico è atteso a Punta Raisi, da dove, effettuata una breve sosta a Palermo, si recherà (anche se il condizionale è sempre d’obbligo in questi casi) direttamente nella cittadina normanna per una visita all'interno della cattedrale.Ad “illuminarlo” sugli splendidi mosaici del duomo patrimonio dell’Unesco ci saranno l’arcivescovo monsignor Michele Pennisi e l’arciprete della cattedrale, don Nicola Gaglio, che – come di consueto – farà da sapiente Cicerone.

Probabile che sulla scelta di questa visita siano pesati i rapporti molto positivi fra la Chiesa russa e la diocesi di Monreale, basati sulle citazioni orientali presenti nella basilica normanna, dalla tecnica aurea del mosaico al topos della Madonna dell'Odigitria. Ingente il dispiegamento di forze deIl'ordine, Polizia e Carabinieri, e funzionari russi a presidiare la piazza e le vie di accesso alla città; anche tiratori scelti sui balconi del palazzo comunale. La visita è considerata un obiettivo sensibile. Il presidente prima di raggiungere villa Igea per la notte cenerà in un noto ristorante del centro di Monreale.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna