Minacce e diffamazione, in giudizio la spunta Castrense Ganci

L’ufficiale di Polizia Municipale aveva denunciato il collega Giuseppe Zuccarello

MONREALE, 16 gennaio – Quello che inizialmente era solo un diverbio diventò poi una contesa giudiziaria, che adesso si è conclusa. Con una sentenza a firma del giudice monocratico Sabrina Argiolas, appartenente alla seconda sezione penale del tribunale di Palermo, è arrivata la condanna per Giuseppe Zuccarello, incardinato nel Comando di Polizia Municipale di Monreale.

Il dipendente aveva avuto un pesante alterco con Castrense Ganci, il periodo in questione è il 2016, che a quel tempo svolgeva il compito di vicecomandante del corpo. Da lì ne era scaturita una lite giudiziaria, dal momento che Ganci aveva denunciato Zuccarello per minacce e diffamazione.
Adesso, come detto, la sentenza che condanna Zuccarello a due mesi (pena sospesa), oltre che al pagamento delle spese giudiziarie. Nel frattempo, nell’ottobre 2016, per quest’ultimo era arrivato pure il pronunciamento dell’ufficio dei provvedimenti disciplinari del Comune, che lo aveva sospeso per trenta giorni, con conseguente privazione della retribuzione.

 

 

Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione