Corleone, identificati gli imbrattatori del busto bronzeo dedicato ad una vittima di mafia

Il fatto è accaduto lo scorso 18 dicembre, si tratta di due monorenni  

CORLEONE, 13 gennaio – Il 18 dicembre scorso, ha destato indignazione nella comunità corleonese l’imbrattamento del busto bronzeo, che domina piazza Nascé, dedicato a Bernardino Verro – sindaco di Corleone e vittima di mafia – ucciso nel 1915. 

In seguito all’accaduto, gli agenti di Polizia hanno immediatamente avviato delle indagini sul territorio al fine di identificare gli autori. In pochi giorni, tuttavia, è stato possibile accertare che a commettere il reato fossero stati due giovanissimi fratelli, residenti a Corleone, individuati attraverso l’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza locali.

Secondo quanto confessato in commissariato da uno dei due fratelli, entrambi avrebbero colpito il busto, imbrattandone il volto, mentre giocavano tra di loro a lanciare “per divertimento” della pasta di pizza recuperata dai rifiuti di un esercizio commerciale attiguo. Frattanto, i due fratelli, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria minorile per il reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH