Contagion (2011)

Un film incentrato sulla paura più atavica, lontana da mostri soprannaturali o da situazioni surreali, ma vicinissima alle nostre vite ordinarie: la trasmissione di un male incurabile tramite contatto. Il contagio in questione, infatti, assume i contorni di una minaccia oscura e imbattibile proprio perchè è impossibile controllare e misurare gesti e piccoli tic quotidiani che ci portano a posare le mani su centinaia di superfici diverse e soprattutto sul nostro viso. Stavolta dunque l'eclettico Steven Soderbergh fa i conti con l'inevitabile contraccolpo a livelo mondiale della diffusione di un virus letale.

Eccovi l'incipit del film in breve: Beth Emhoff (Gwyneth Paltrow) rientra a Minneapolis dopo un viaggio di lavoro a Hong-Kong. Inizia subito ad ammalarsi e muore pochi giorni dopo in preda agli spasmi. Stessa sorte toccherà al figlio. A partire dal questo evento Chicago, Londra, Parigi, Tokyo e Hong Kong divengono i focolai di un'epidemia il cui virus appare inarrestabile. Una giovane dottoressa (Kate Winslet) viene incaricata dal Dr. Ellis Cheever (Laurence Fishburne) di indagare sul fenomeno.

Il blogger di successo Alan Krumwiede (Jude Law) intanto inizia a indagare su possibili implicazioni governative e su una fantomatica arma batteriologica alla base dell'epidemia. Nel marasma generale e nonostante il panico crescente, la dottoressa Leonora Orantes (Marion Cotillard) dell'OMS lavora duramente cercando di sfruttare tutta la sua rete di conoscenze per trovare una soluzione.

Steven Soderbergh è uno dei registi più eclettici e camaleontici di sempre; riesce a mantenere elevata e soprattutto riconoscibile la sua cifra stilistica pur passando con disinvoltura da un genere all'altro e dimostrando in ogni sua opera di essere uno dei migliori nell'ottenere il massimo dai suoi interpreti. Contagion è un film corale che offre a Soderbergh l'occasione per giocare a fare l'Altman, peraltro riuscendoci benissimo, anche grazie a un cast d'eccezione che conferisce al racconto sia la giusta credibilità che notevole intensità. Vero è che alcuni personaggi spariscono molto in fretta o hanno breve durata, ma la sostanza del discorso non cambia: il fatto che siano attori di un certo calibro comunque lascia il segno. La fattura è eccellente anche per come il film è stato "confezionato". Tutto, dalla fotografia alle musiche (che citano il grande John Carpenter), funziona egregiamente, conferendo a Contagion eleganza e stile.

Dal punto di vista della sceneggiatura (ma grosso merito va anche al montaggio) il film è studiato sapientemente per esaltare e porre al centro dell'attenzione il vero soggetto del film: il contagio, la trasmissione del male; difatti, nel momento nevrargico in cui Contagion descrive l'espandersi inarrestabile dell'epidemia, vengono utilizzati innumerevoli flash molto ben studiati sui piccoli gesti quotidiani che costituiscono il tessuto della trasmissione. Se il film ha un limite (ma parlerei più di precisa scelta da parte di Soderbergh) è l'evitare totalmente qualsiasi accenno alla fiction; ne viene fuori un'opera che somiglia più a un documentario che a un prodotto cinematografico vero e proprio. Fermo restando, ovviamente, il valore tecnico assoluto e l'eleganza di cui già abbiamo discusso. La coseguenza diretta di questa scelta stilistica è che Contagion non consente che ci si affezioni a uno o più personaggi. Costringe anzi a concentrarsi sul racconto e sull'evolversi dell'epidemia.

GIUDIZIO: 7,5/10

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/contagion/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: Contagion
Paese: USA
Anno: 2011
Durata: 106 min.
Genere: azione, fantascienza, thriller
Regia: Steven Soderbergh
Sceneggiatura: Scott Z. Burns
Produttore: Gregory Jacobs, Michael Shamberg, Stacey Sher, Steven Soderbergh
Casa di produzione: Double Feature Films, Participant Media, Warner Bros. Pictures
Distribuzione (Italia): Warner Bros. Pictures
Fotografia: Steven Soderbergh
Montaggio: Stephen Mirrione
Effetti speciali: Michael Ahasay
Musiche: Cliff Martinez
Scenografia: Howard Cummings
Costumi: Nancy Cavallaro, Valerie T. O'Brien, Iliana Sanchez, Amanda Scholl, Senna Shanti
Trucco: Kate Biscoe

Interpreti e Personaggi:
Marion Cotillard: Dr. Leonora Orantes
Matt Damon: Thomas Emhoff
Laurence Fishburne: Dr. Ellis Cheever
Jude Law: Alan Krumwiede
Gwyneth Paltrow: Beth Emhoff
Kate Winslet: Dr. Erin Mears

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH