Paul (2011)

Pur inserendosi a pieno titolo in una tradizione cinematografica ben precisa, questo "Paul" stravolge i canoni del film sull'incontro ravvicinato e ha il grande merito di puntare sulla commedia on the road in cui l'alieno è tanto motore della storia, quanto semplicemente uno dei tanti ingredienti che la rendono viva e spassosissima. In tal modo il citazionismo pur presente (impossibile evitare eco spielberghiane) diviene un escamotage per rendere briosa una pellicola che ha nei suoi interpreti -  reali e digitali - il vero punto di forza.

LA TRAMA. Graeme Willy (Simon Pegg) e Clive Gollings (Nick Frost) sono due fanatici della science-fiction che sognano di raggiungere l'Area 51, base militare top secret ritenuta depositaria di UFO. Per decenni hanno messo da parte i soldi per fare il viaggio della vita, ma non sanno ancora che proprio durante questo viaggio incontreranno una creatura davvero speciale: Paul, extraterrestre sui generis!! Così una vacanza da sogno si trasforma inaspettatamente in un caotico viaggio on the road.

L'alieno infatti ha bisogno del loro aiuto in quanto, dopo aver trascorso gli ultimi 60 anni a dare consigli sulla sua specie ai leader mondiali, è preoccupato di avere ormai fatto il suo tempo e si è convinto che qualcuno gli abbia preparato un pericoloso tavolo della dissezione. Fortunatamente i due ragazzi appena conosciuti sembrano i terrestri più adatti a salvarlo...

Tolto l'antipatico e poco convincete doppiaggio (affidato a Elio delle Storie tese) per il resto l'alieno Paul ci conquista fin dalle prime battute. Come già accennato risulta divertente il modo in cui vengano stravolti i canoni del cinema di genere, ovvero a suon di battute irriverenti e atteggiamenti "umanissimi" proprio da parte dell'alieno. Così il meccanismo predisposto dal regista  Greg Mottola può innescarsi più facilmente: infatti grazie alla sua forte presenza scenica, Paul ci appare come uno del gruppo e ci si scorda rapidamente della sua provenienza ultraterrena tanto si è immersi in un clima on the road ricchissimo di situazioni paradossali. Fortemente paradossali appaiono anche alcuni personaggi che (stranamente) reggono la scena anche più di Pegg e Frost: mi riferisco al padre della ragazza, all'anziana signora, e ai due agenti imbranati. Del tutto irrilevante invece la presenza della Weaver.

Ma se i comprimari spesso e volentieri rubano la scena ai due mattatori di "Hot Fuzz" e de "L'Alba dei morti dementi" non è certo per una loro mancanza di bravura. Questo si verifica semmai poichè gli autori del film hanno spinto (un po' troppo) l'acceleratore verso un clima da "vogliamoci tutti bene". Questo in sè non è un difetto intendiamoci, ma in tal modo si rischia di stemperare un po' troppo la vitalità di un duo già rodato che si esprime al meglio nelle situazioni grottesche e spinte al limite. Chi ha visto i due film sopra citati sa bene di cosa parlo. Detto questo, "Paul" regala comunque due orette di divertimento e qualche risata spontanea. Le citazioni geek sono simpatiche e arrivano nei momenti giusti anche se hanno un po' troppo il sapore della "strizzatina d'occhio" per acchiappare un determinato pubblico. Così alla fine, un po' dispiace che il simpatico alieno debba imbarcarsi per tornare a casa, anche se in questo modo non dovremo più sorbirci su questa Terra il doppiaggio di Elio. ;)

GIUDIZIO: 7/10

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/paul/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: Paul
Lingua originale: inglese
Paese: Regno Unito, Stati Uniti
Anno: 2011
Durata: 99 min/Colore
Genere: avventura, commedia, fantascienza
Regia: Greg Mottola
Sceneggiatura: Simon Pegg, Nick Frost
Produttore: Nira Park, Tim Bevan, Eric Fellner
Produttore esecutivo: Liza Chasin, Robert Graf, Debra Hayward, Natascha Wharton
Casa di produzione: Universal Pictures, The Weinstein Company
Distribuzione (Italia): Universal Pictures
Fotografia: Lawrence Sher
Montaggio: Chris Dickens
Musiche: David Arnold
Scenografia: Jefferson Sage

Interpreti e Personaggi:
Simon Pegg: Graeme Willy
Nick Frost: Clive Gollings
Kristen Wiig: Ruth Buggs
Jason Bateman: Agente speciale James Zoil
Bill Hader: Agente Haggard

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH