L'uomo nell'ombra (2010)

Con L'uomo nell'ombra, il grande Roman Polanski si riappropria dei suoi registri più congeniali, catapultandosi insieme ai suoi protagonisti e a noi spettatori in un labirinto misterioso e tra le tessere di un puzzle per la cui ricostruzione saremo però costretti ad attendere il finale; il tutto condito da ottimo humor british e da un contesto naturale affascinante che fa da contrappunto alle gesta dello scrittore protagonista. Il modello di riferimento, mai come in questo caso, è il cinema di Alfred Hitchcock, restando però sempre fedele al romanzo di base, il best-seller di Robert Harris The Ghost Writer.

Eccovi la trama in breve. Dopo aver lasciato il suo l'incarico, in seguito alla morte in un disgraziato incidente del suo predecessore, il premier britannico Adam Lang (Pierce Brosnan) accetta uno dei più cospicui anticipi della storia per scrivere uno scottante memoriale sulla sua vita e sugli anni in cui è stato al potere. Per completare il libro, Lang assolda un ghostwriter (Ewan McGregor) che ben presto scopre molti più segreti di quanti l'ex primo ministro intenda rivelare.

Quando lo scrittore lo raggiunge su un'isola sulle coste orientali degli Stati Uniti, Lang viene accusato di attività illegali, connesse a terrorismo e torture. Le loro vite di colpo sono in pericolo. Da questo momento infatti lo scrittore inizia a imbattersi in una serie di indizi che gettano più di un'ombra su Lang.

Il punto è questo: quando un Maestro del calibro di Polanski decide di "svolgere diligentemente il compito" e lo fa senza dimenticare di essere appunto Polanski, cioè un classico vivente, ne viene fuori una pellicola piacevolissima che segue pedissequamente il testo di riferimento ma non disdegna puntellate di classe pura e impennate di ottima regia. Durante la visione de L'uomo nell'ombra si ha come l'impressione che la mano del regista via via scompaia, divenendo a sua volta una presenza evanescente, un'ombra per l'appunto; questo grazie alla potenza dell'intreccio e alla capacità innata in Polanski, di instillare nelle sue opere i germi della curiosità e dell'intelligenza, che sospingono lo spettatore verso la fatidica ultima scena senza mai un attimo di noia.

Come accennato c'è un marcato riferimento a Hitchcock, sia nello spirito generale ma anche nella costruzione specifica di qualche scena. In tal senso l'impiego di Ewan McGregor è più che mai azzeccato. Nel ruolo dell'uomo "che non sa ancora nulla" e immerso in una sorta di "intrigo internazionale" più grande di lui, l'attore scozzese offre una prova degna di tutto il suo talento e funziona a meraviglia la sua tipica espressione "falsamente stralunata" da cui fa capolino di tanto in tanto il lampo del bad-boy. In questo mi ha ricordato moltissimo James Stewart e Cary Grant, trasformati in icone maschili del genere noir proprio grazie a sir Alfred. Un'ultima considerazione va al ruolo dell'isola, intesa come abiente naturale, le cui condizioni atmosferiche divengono protagonisti tra gli altri incidendo sullo sviluppo della storia.

GIUDIZIO: 8/10

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/luomonellombra/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: The Ghost Writer
Lingua originale: inglese
Paese: Francia, Germania, Regno Unito
Anno: 2010
Durata: 128 min/Colore
Genere: thriller, mistero
Regia: Roman Polański
Soggetto: Robert Harris (romanzo)
Sceneggiatura: Robert Harris e Roman Polański
Produttore: Roman Polański, Robert Benmussa, Alain Sarde, Timothy Burrill (co-produttore), Carl L. Woebcken (co-produttore), Christoph Fisser (co-produttore)
Produttore esecutivo: Henning Molfenter
Casa di produzione: R.P. Films, France 2 Cinéma, Elfte Babelsberg Film, Runteam III Ltd.
Distribuzione (Italia): 01 Distribution
Fotografia: Paweł Edelman
Montaggio: Hervé de Luze
Musiche: Alexandre Desplat
Scenografia: Albrecht Konrad
Costumi: Dinah Collin
Trucco: Didier Lavergne, Jean-Max Guerin

Interpreti e Personaggi:
Ewan McGregor: Il Ghost Writer
Pierce Brosnan: Adam Lang
Olivia Williams: Ruth Lang
Kim Cattrall: Amelia Bly
Kate Copeland: Alice

Premi e Candidature
Festival di Berlino 2010: Orso d'argento per il miglior regista;
6 European Film Awards 2010: miglior film, miglior regista, miglior attore (Ewan McGregor), miglior sceneggiatore, miglior scenografo, miglior compositore;
2 Premi Lumière 2011: miglior regista e miglior sceneggiatura;
4 Premi César 2011: miglior regista, miglior adattamento, miglior montaggio e miglior musica;
Premio FIPRESCI 2010.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH