Devil (2010)

Il tema della possessione demoniaca è stato affrontato in innumerevoli occasioni, più o meno riuscite; ma l'argomento di per sè affascina e seduce sempre. L'incarnazione per eccellenza è datata 1973, nel meraviglioso film di William Friedkin L'Esorcista. Da allora si è andati alla ricerca di un'emulazione del capostipite con qualche successo di botteghino (su tutti L'esorcismo di Emily Rose, che ha un po' rilanciato il genere). Oggi ci prova il talentuoso regista indiano M.N.Shyamalan (Il Sesto senso, The Village) nella veste di scrittore/produttore con questo Devil dai risultati piuttosto altalenanti.

Cinque persone rimangono bloccate in un ascensore che si è inspiegabilmente fermato. Vengono mandati subito i soccorsi per cercare di risolvere il problema, ma anche questi non vanno a buon fine, causando tragiche conseguenze. Intanto all'interno dell'abitacolo elevatore la tensione cresce, fino a quando, dopo un breve blackout, uno dei cinque "passeggeri" (tre uomini e due donne) viene trovato inspiegabilmente morto a causa di una brutale ferita infertagli.

Gli addetti dell'edificio ricorrono al determinato Detective Bowden (Chris Messina). Tra i reclusi forzati intanto inizia una sorta di "paranoia del nemico", che porta ad accese discussioni su chi sia l'assassino. Ma la verità sembra ancora più spaventosa: infatti tra di loro si muoverebbe una presenza demoniaca, forse addirittura il Diavolo in persona.

Per me è davvero deprimente dovervi parlare dell'ennesima occasione mancata che porta la firma di uno dei registi che più amo tra i contemporanei. A Shyamalan non manca certo l'abilità nello scrivere; anzi probabilmente risiede proprio nella qualità della scrittura il successo dei suoi capolavori. Eppure se questo Devil ha il sapore del gioiello mancato, le ragioni principali stanno proprio nella mediocrità dello script. Il tema è intrigante intendiamoci, ed è reso più appetibile dalla scelta di rendere claustrofobico lo spazio vitale della messinscena. Poteva quindi essere l'occasione per concentrare la narrazione su dialoghi e interpretazione, disvelando il Maligno attraverso la paranoia degli interpreti un passo alla volta. Invece si assiste a una brusca accelerazione degli eventi, che portano quasi immediatamente i personaggi a scagliarsi gli uni contro gli altri, come se l'unità di spazio dovesse a tutti i costi tirarsi dietro quella del tempo. 

Per farla breve è come se il regista (John Erick Dowdle, quello di Quarantena) avesse avuto il timore di dilatare la narrazione per paura che risultasse poco credibile prolungare la permanenza all'interno dell'ascensore (!). Nonostante tutto però, bisogna anche dire che Devil è capace di catturare l'attenzione dello spettatore, sempre ammesso che non si ricerchi il capolavoro assoluto o una pietra di paragone con i capisaldi del genere. Diciamo che, a parte la mancanza di ispirazione di fondo del regista e alcune lacune (davvero imperdonabili) dello script di Shyamalan, non ci si annoia. Gli interpreti tutto sommato non deludono, pur non andando mai oltre un'onesta performance da serial tv, e la tensione cresce in modo virtuoso (pur risentendo di quelle brusche accelerazioni di cui si è parlato) sfociando in un finale che non è avaro di brividi e trovate che riscattano - anche se in minima parte - le banalità della fase centrale. Sconsigliata quindi la visione ai palati più raffinati.

GIUDIZIO: 6/10
SITO UFFICIALE: universalpictures.com/devil

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/devil/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: Devil
Lingua originale: inglese
Paese: Stati Uniti
Anno: 2010
Durata: 80 min/Colore
Genere: horror, thriller
Regia: John Erick Dowdle
Soggetto: M. Night Shyamalan
Sceneggiatura: Brian Nelson
Produttore: M. Night Shyamalan, Sam Mercer, Joseph Boccia
Casa di produzione: Media Rights Capital Night Chronicles
Distribuzione (Italia): Universal Pictures
Fotografia: Tak Fujimoto
Montaggio: Elliot Greenberg

Interpreti e Personaggi:
Chris Messina: Detective Bowden
Bojana Novakovic: SarahLogan
Marshall-Green: Tony
Jenny O'Hara: Jane
Jacob Vargas: Ramirez

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH