Machete (2010)

Continua l'esperimento cinematografico promosso e condotto, fino a ora con successo, dai gemelli terribili Robert Rodriguez e Quentin Tarantino. Il progetto definito "Grindhouse", dal nome dei film a due episodi exploitation degli anni '70 proiettati nei drive-in, ebbe come primo risultato il micidiale binomio Death Proof - A prova di morte (diretto da Quentin) e Planet Terror (di Rodriguez), uscito nel 2007. Pellicola appositamente rovinata, colonna sonora spesso fuori sincrono, effettacci e parolacce. Insomma una manna per i fans del genere.

Machete ha le fattezze di Danny Trejo, uomo di poche parole e molti fatti, con la predilezione per le armi da taglio, ex agente federale messicano ritiratosi e creduto morto dopo la truce uccisione della moglie da parte di Torrez (Steven Seagal). Caduto in disgrazia, lavora come operaio a giornata in Texas, odiato come tutti i suoi connazionali dagli autoctoni rappresentati dal senatore McLaughlin (Robert de Niro) e dai suoi vigilantes sempre a caccia di messicani da rispedire oltre il confine.

A fare combutta con la politica aggressiva di McLaughlin, l'industriale Booth (Jeff Fahey) che cerca di incastrare Machete coinvolgendolo nel finto (tentato) omicidio del senatore. Ma l'inarrestabile Machete, con la collaborazione dell'attivista Luz (Michelle Rodriguez) e dell'agente Sartana (Jessica Alba) porrà fine al loro dominio nel modo più brutale.

Machete è cinema allo stato puro, che concretizza un sogno innato nel ruolo stesso di spettatore: assistere cioè a un'opera non imbrigliata in schemi precostituiti o in una logica produttivo/commerciale che ne taglia e tarpa le ali. Machete dimostra che un regista può sfogare tutto il suo talento e rimanere spettatore (divertito) di se stesso senza che questo debba necessariamente essere un limite. E infatti ci voleva la genialità di due autori come Rodriguez e Tarantino per calcolare un ritorno di pubblico pur azzerando alla base le regole cinematografiche (oltre che commerciali per l'appunto). Dal primo all'ultimo fotogramma tutto è perfetto e maledettamente sporco, violento, tronfio di "stallonismo" ma senza il politically correct che rende ormai insostenibile e insopportabili i lavori di Sylvester Stallone (fate un esperimento: provare a guardare I Mercenari dopo Machete; sarà come leggere Cappuccetto rosso dopo un romanzo di Irvine Welsh). 

Certo non bastano le intenzioni. Il lavoro di Rodriguez è anche una perla tecnica di pregevole fattura, ridondante di intuizioni figurative e un montaggio che ha davvero dell'incredibile. Vorrei spendere qualche parola sul legame artistico che si è ormai saldamente consolidato tra Rodriguez e Tarantino. Il maestro è o dovrebbe essere il grande Quentin ovviamente; però a ben guardare è come se Robert riuscisse a essere spontaneamente ciò che l'amico e collaboratore riesce a essere in modo mediato e in virtù di una maestria senza eguali (a parte qualche eccezione nel sol levante) nel panorama cinematografico contemporaneo. Sono sicuro che Tarantino veda in Rodriguez, sebbene meno dotato e sicuramente non un "classico vivente", la realizzazione dei propri sogni nel cassetto (ricordate Dal tramonto all'alba?). In fondo, nel suo essere davvero "sporco e maledetto", Rodriguez rappresenta il diavolo tentatore di Tarantino, la sua anima nera fornita di parola.

GIUDIZIO: 9/10
SITO UFFICIALE: machete-movie.net

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/machete/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: Machete
Paese: Stati Uniti
Anno: 2010
Durata: 105 min/Colore
Genere: thriller, azione, drammatico
Regia: Robert Rodriguez, Ethan Maniquis
Sceneggiatura: Robert Rodriguez, Rebecca Rodriguez
Produttore: Elizabeth Avellan, Quentin Tarantino, Robert Rodriguez
Distribuzione (Italia): Lucky Red
Fotografia: Jimmy Lindsey
Scenografia: Christopher Stull
Costumi: Dorothy Harrigan
Trucco: Susan Benson

Interpreti e Personaggi:
Danny Trejo: Machete Cortez
Jessica Alba: Sartana Rivera
Robert De Niro: Senatore McLaughlin
Michelle Rodriguez: Luz
Cheech Marin: Padre Cortez

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH