The Town (2010)

A Charlestown, quartiere operaio di Boston, impazzano rapine e stupri e vige la legge del più forte. Come una jungla in cui (e da cui) è impossibile districarsi, Charlestown impone le sue regole alle anime dannate che lo popolano. Senza alcuna differenza: non importa che sia prostituta, rapinatore, agente della polizia o direttrice di banca; in ogni caso le regole del quartiere condizioneranno le scelte individuali, al punto da potere cambiare il senso di un'intera esistenza nel giro di una manciata di ore. Tutto è esasperato a Charlestown.

Doug MacRay (Ben Affleck) è a capo di una banda di rapinatori. Doug ha la stoffa del leader: è freddo e sa mantenere alta la concentrazione anche nei momenti più concitati di una rapina in banca. Ma non può sempre tenere a bada i suoi soci, come James Coughlin (Jeremy Renner), maniaco compulsivo che perde facilmente la testa. Accade così che, durante una rapina, James decida spontaneamente di portare con sè un ostaggio: la direttrice della banca Claire Keesey (Rebecca Hall).

Claire viene subito rilasciata, ma riporterà traumi evidenti per la brutta esperienza. Temendo che possa collaborare con l'F.B.I., viene avvicinata da Doug in persona che finirà però per innamorarsene. Doug avrà anche il problema di tenere l'irrequieto James lontano da Claire. Intanto due mastini dell'F.B.I. si sono messi sulle loro tracce. Inizia così un conto alla rovescia per la cattura.

La seconda prova registica del talentuoso Ben Affleck è solida, ben strutturata e vanta un cast di alto livello; basti citare lo strepitoso Jeremy Renner in un ruolo sicuramente non semplice, poichè centrale e determinante, interpretato alla perfezione; o la stessa Rebecca Hall, capace di rendere palpabile ogni singolo turbamento interiore del suo personaggio, il tutto con una delicatezza disarmante; e ancora Pete Postlethwaite, fiorario-"burattinaio" e Jon Hamm il detective. Probabilmente (e paradossalmente) il carattere meno incisivo è quello interpretato dall'attore regista Haffleck, che (si sa) non brilla per intensità e versatilità recitativa. Il che non sarebbe un problema se stessimo parlando di Clint Eastwood. Ma Haffleck non è Eastwood e non gli basta quindi uno sguardo "di taglio" per sopperire a evidenti carenze espressive. Niente di grave comunque. Il personaggio del ladro gentiluomo Doug tutto sommato funziona e non incide negativamente sull'ottima riuscita dell'opera.

Dietro la macchina da presa, Haffleck diventa sempre più sicuro dei propri mezzi, grazie a un duplice processo di maturazione in ambito di scrittura e tecnica registica. La misura della grandezza di un giovane talento sta nella sua capacità di confrontarsi con i grandi senza peccare di presunzione. A volte cioè occorre svolgere umilmente il compito per crescere sani all'ombra di un maestro. In questo caso appare evidente il tributo che Haffleck ha voluto concedersi nei confronti di Michael Mann (Heat - La sfida) capace da sempre di intrecciare in modo organico e quasi "fluido" azione e sentimento, spari e silenzi. L'incipit di The Town è quanto di più vicino all'immenso The Heat mi sia capitato di vedere; anche più dell'efficace inizio de Il Cavaliere Oscuro di Chris Nolan che già rimandava al gusto di Mann di iniziare i suoi film con attacchi molto ritmati. Come a volerci dire che il cinema è un "flusso continuo" e l'incipit di un film deve coinvolgerci al punto da farci perdere il senso dell'inizio.

GIUDIZIO: 8/10
SITO UFFICIALE: n.p.

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/thetown/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: The Town
Lingua originale: inglese
Paese: Stati Uniti
Anno: 2010
Durata: 123 min/colore
Genere: drammatico, thriller, poliziesco
Regia: Ben Affleck
Soggetto: Chuck Hogan (romanzo)
Sceneggiatura: Peter Craig, Ben Affleck e Aaron Stockard
Produttore: Graham King, Basil Iwanyk, Chay Carter (co-produttore)
Produttore esecutivo: Thomas Tull, William Fay, David Crockett
Casa di produzione: Warner Bros Pictures
Distribuzione (Italia): Warner Bros.
Fotografia: Robert Elswit
Montaggio: Dylan Tichenor
Musiche: Harry Gregson-Williams e David Buckley
Scenografia: Sharon Seymour
Costumi: Susan Matheson

Interpreti e Personaggi:
Ben Affleck: Doug MacRay
Rebecca Hall: Claire Keesey
Jon Hamm: Adam Frawley
Jeremy Renner: James "Jem" Coughlin
Blake Lively: Krista Coughlin

Candidature e Premi:
National Board of Review Awards 2010: miglior cast

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH