The Social Network (2010)

Harward, 2004. Il giovane studente Mark Zuckerberg (Jesse Eisenberg) viene lasciato dalla propria ragazza. Brillante programmatore, Mark riversa la sua frustrazione in un progetto denominato "FaceMash", piattaforma interattiva attraverso cui gli studenti di Harward possono votare il confronto tra diverse ragazze scelte a caso. Il successo del progetto consente a Mark di fuoriuscire dall'anonimato. Viene contattato dai gemelli Winklevoss che gli propongono di programmare per loro un sito che metta in comunicazione gli studenti di Harward: "HarwardConnection".

Subito dopo Mark incontra l'amico Eduardo Saverin (Andrew Garfield) e gli chiede mille dollari per finaziare il progetto "TheFacebook" con finalità molto simili a quelle proposte dai Winklevoss, in cambio di una percentuale su eventuali riscontri economici. Mark rifiuta un secondo incontro con i due gemelli e prosegue per la sua strada. Il sito vede ben presto la luce divenendo molto popolare non solo a Harvard, ma anche a Yale, Columbia e Stanford. Inevitabile l'ira dei Winklevoss.

Mark viene citato in giudizio dai due, e in seguito anche dall'ex socio (e amico) Saverin, che ritiene di essere stato raggirato tramite una inaccettabile riduzione della percentuale socitaria. Fondamentale per Mark sarà l'incontro con Sean Parker (Justin Timberlake) cofondatore di "Napster" che gli consiglia di togliere il "The" dal nome del progetto per un più immediato "Facebook".

David Fincher sceglie di raccontare "il tema dei temi": la digitalizzazione della personalità, o se preferite della persona. E lo fa con la solita maestria tecnica, con il senso del ritmo e l'eleganza che ormai contraddistingono il suo cinema. La narrazione si dipana piacevolmente anche grazie alla presenza di attori giovanissimi ma in evidente stato di grazia, su tutti il protagonista Jesse Eisenberg che restituisce allo Zuckerberg di celluloide la stessa indifferenza per le umane cose e una sorta di inettitudine ai rapporti umani che, a quanto pare, caratterizza quello in carne e ossa. The Social Network è anche un'opera dal respiro più largo, perfino rispetto alle vicende legate a Zuckerberg che sono ovviamente centrali. Difatti il vero leit-motiv del film è la riflessione su come, nell'era del digitale, la crescita di occasioni e possibilità (di incontro, di scambio di informazioni soprattutto) sia proporzionale all'esplosione tecnologica. Subentra quindi una sorta di inquietudine di fondo: è davvero dominabile, o meglio, sarà sempre dominabile tutto questo?

Tornando al tema in primo piano, cioè la storia del ragazzo prodigio, ci sarebbero alcune considerazioni da fare. Zuckerberg, come accennato, è in realtà un giovane piuttosto disadattato. Nessuno mette in discussione il suo genio, ma quando la genialità si agita all'interno di un involucro che si presenta come una scorza dura e impermeabile ecco che nascono i problemi; anche perchè in uno stato di disagio o di insofferenza le capacità intellettive possono trasformarsi in armi di rivalsa. Sebbene i confini giuridici della vicenda appaiano (giustamente) controversi e poco chiari, è infatti del tutto evidente che il giovane programmatore abbia voluto costruire il suo progetto "TheFacebook" quasi per ripicca nei confronti degli atletici gemelli Winklevoss. D'altra parte anche il primo progetto "FaceMash" nasceva come reazione alla fine di una storia. Quello che Fincher intelligentemente mette sul piatto è quindi la seguente riflessione: una grande opera non deve necessariamente nascere dai germi sani dell'intraprendenza; talvolta è dal fango del rancore che può venire fuori un albero rigoglioso.

GIUDIZIO: 8/10
SITO UFFICIALE: thesocialnetwork-movie.com

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/cinema/thesocialn/galleria] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb120_] thumb_cache_dir=[thumbs127] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[10]}

Trailer

Tutte le immagini e i video proposti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimossi.


Scheda del film:
Titolo originale: The Social Network
Lingua originale: inglese
Paese:Stati Uniti
Anno: 2010
Durata: 121 min/colore
Genere: drammatico
Regia: David Fincher
Soggetto: Ben Mezrich
Sceneggiatura: Aaron Sorkin
Produttore: Dana Brunetti, Ceán Chaffin, Michael De Luca, Scott Rudin
Produttore esecutivo: Aaron Sorkin, Kevin Spacey
Casa di produzione: Columbia Pictures Relativity Media, Trigger Street Productions
Distribuzione (Italia): Sony Pictures
Fotografia: Jeff Cronenweth
Montaggio: Kirk Baxter, Angus Wall
Musiche: Trent Reznor, Atticus Ross
Scenografia: Donald Graham Burt

Interpreti e Personaggi:
Jesse Eisenberg: Mark Zuckerberg
Andrew Garfield: Eduardo Saverin
Justin Timberlake: Sean Parker
Brenda Song: Christy Lee
Rashida Jones: Marylin Delpy

Candidature e Premi:
4 Golden Globe 2011: miglior film drammatico, miglior regista, miglior sceneggiatura, migliore colonna sonora originale;
4 National Board of Review Awards 2010: miglior film, miglior regista, miglior attore (Jesse Eisenberg) e miglior sceneggiatura non originale;
3 Satellite Awards 2010: miglior film drammatico, miglior regista, miglior sceneggiatura non originale;
Writers Guild of America Award: miglior sceneggiatura non originale (Aaron Sorkin).

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH