• Prima pagina
  • Sport
  • Calcio
  • Domani al Barbera Palermo-Biancavilla: tra squalifiche e infortuni Pergolizzi ritrova Doda, panchina per Ricciardo?

Domani al Barbera Palermo-Biancavilla: tra squalifiche e infortuni Pergolizzi ritrova Doda, panchina per Ricciardo?

San Tommaso - Palermo: Massimiliano Doda prima dell'infortunio (foto Ufficio Stampa Palermo SSD)

Match valido per la 23a giornata di serie D, fischio dinizio alle 15

PALERMO, 15 febbraio – Sono quattro le vittorie consecutive maturate dal Palermo – rispettivamente contro Roccella, Marina di Ragusa, FC Messina e Cittanovese – in questo 2020, oggi a quota 57 punti, a +7 dal Savoia, mantenendo un trend prettamente positivo in ottica promozione. Domani pomeriggio, alle ore 15 – stesso orario di Savoia-Licata – i rosanero affronteranno i gialloblù del Biancavilla, reduci del successo casalingo per 1-0 ai danni della US Palmese. Nell’ultimo appuntamento, le aquile palermitane – dopo una gara alquanto ostica – sono riuscite comunque a conquistare il bottino pieno con un largo risultato di 2-4 tra le mura di Cittanova, attraverso una grande prova di carattere e di orgoglio: l’obiettivo di domani? Il 5° successo consecutivo.

Vincere aiuta a vincere: il ragazzi di mister Pergolizzi, ancora imbattuti in questo 2020 – l’ultima sconfitta risale all’8 dicembre in casa, contro l’Acireale – hanno ritrovato una certa continuità in termini di risultati utili consecutivi e domani, tra le mura amiche, cercheranno obbligatoriamente di imporsi contro il Biancavilla per proseguire lungo il cammino che porta alla serie C. Il tecnico rosanero, anche stavolta, dovrà tessere un’ulteriore maglia difensiva, a causa dello squalificato Lancini – reo di aver collezionato una doppia ammonizione in quel di Cittanova – e delle dubbie condizioni di Crivello – rimasto nel capoluogo domenica scorsa – dopo l’infortunio in casa contro l’FC Messina. È possibile che Pergolizzi in questa occasione, con il rientro di Vaccaro della scorsa settimana e il possibile inserimento di Doda – lontano dal campo dalla trasferta irpina contro il San Tommaso – ritrovi nuovamente i 2 terzini inamovibili nel suo assetto tattico, impegnando Accardi e Peretti al centro. Possibile, frattanto, il recupero di bomber Ricciardo, infortunatosi durante il match domestico del 19 gennaio contro il Roccella, il quale dovrà scalare – al momento – le gerarchie offensive in seguito alle ottime prestazioni del suo alter ego, il “Tagliagole” Nando Sforzini che, ereditando dal numero 9 la grossa responsabilità del reparto d’attacco,  con 3 reti in due gare – oltre ad aver dimostrato di poter reggere il peso dei 90’ di gioco – si è guadagnato la piena fiducia del tecnico e dell’intera piazza rosanero.  

Sul fronte opposto, invece, i gialloblù di mister Giuseppe Mascara – in maglia rosanero dal 2001 al 2003, nonché autore di un gol da centrocampo in quel Palermo-Catania del 2009, mentre vestiva la casacca rossazzurra – reduci di un importante successo casalingo contro la US Palmese, i quali occupano l’8° posto in classifica a quota 35 punti. In questa stagione, il roster etneo, ha trovato il successo lontano dal catanese soltanto contro Cittanovese, Palmese e Nola, oltre al pareggio maturato in seguito alle reti inviolate a Torre Annunziata contro il Savoia, maturando appena 10 punti fuori casa, con 7 reti siglate e 10 subite. Numeri che farebbero ben sperare la tifoseria rosanero ma, come è giusto che sia, alla fine dei 90’ di gioco, ad avere ragione, sarà sempre il campo: palla nel cerchio di centrocampo alle ore 15, dirigerà l’incontro il signor Simone Taricone di Perugia, coadiuvato dai signori Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Vittorio Consonni di Treviglio.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH