Basket: al Palamangano Lucca si squaglia, il Green mostra la sua sesta perla consecutiva

Con un perentorio 95-77 i “verdi” palermitani allungano la loro striscia positiva

PALERMO, 1 dicembre – Avete presente un viandante costretto a camminare per strada durante una notte fredda e gelida d’inverno mentre caccia la tramontana? Bene, il Basket Lucca stasera contro il Green Basket Palermo ha dato esattamente questa impressione.

La formazione toscana è sembrata una malcapitata ed involontaria protagonista di una disavventura nella quale la sua sorte, fin dall’inizio, sembrava segnata. Già, perché raramente come questa sera al Palamangano il Green Basket Palermo è sembrato così ispirato. Perché è stata la serata in cui ha funzionato tutto, ma proprio tutto. Percentuali altissime, sia dal campo che da dietro l’arco, rimbalzi, assist, ma soprattutto ritmo.
Parliamoci chiaro: Palermo e Lucca stasera viaggiavano a due velocità differenti e i numeri lo hanno detto ben presto. Fin dal primo quarto, quando Palermo ha cominciato a prendere il largo, con un 18-9 (a 4:51 dal termine) con 8 punti di Peppe Caronna, che teneva a bada il “muflone” Kushchev e si permetteva pure il lusso di trovare uno “schiaccione”, restando aggrappato all’anello. Il centro monrealese, impinguava il suo score personale, ben servito sotto canestro. Il primo quarto filava via liscio fino al 31-17 della prima sirena.
Nel secondo periodo Lucca provava a dare una sterzata, riavvicinandosi alla chetichella, fino a quando tre canestri consecutivi di Genovese (a -6:09) non inducevano coach Bassi ad un prudenziale time-out per riordinare le idee. I toscani ci credevano e, limitando i danni, andavano negli spogliatoi a meno 7 (50-43).
Ma quello sforzo si rivelava presto il canto del cigno, perchè il Green si scrollava da dosso le piccole incertezze del secondo quarto e tornava a spingere sull’acceleratore, supportata da capitan Lombardo che realizzava due triple consecutive ed a -4:10 faceva apparire sul tabellone un confortante +15 (65-50). Dopo di che, il quintetto palermitano cambiava rapporto, si alzava sui pedali e faceva il vuoto. Nell’ultimo quarto c’era gloria pure per Savoca, così come per molti di quelli che finora hanno avuto un minutaggio inferiore fino al 95-77 finale. Finiva con i bandieroni roteati e con il classico applauso ritmato di giocatori e supporters. Il Green vince la sua sesta gara consecutiva ed ora fa paura a tutti.

Green Basket Palermo - Basketball Club Lucca 95-77 (31-17, 19-26, 23-14, 22-20)
Green Basket Palermo: Luca Pollone 19 (5/8, 1/2), Giuseppe Lombardo 15 (2/4, 3/4), Vincenzo Di viccaro 13 (1/3, 3/4), Giuseppe Caronna 10 (5/9, 0/1), Bruno Duranti 9 (3/5, 1/4), Tommaso Tempestini 9 (2/3, 0/1), Luca Savoca 7 (1/2, 0/0), Tommaso Minoli 7 (1/1, 1/2), Madieme Thiam mame 4 (0/1, 0/0), Andrea Zini 2 (1/1, 0/1), Giuliano Biondo 0 (0/0, 0/0), Salvatore Mazzarella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 26 / 36 - Rimbalzi: 34 5 + 29 (Luca Pollone 7) - Assist: 18 (Tommaso Tempestini 7)
Basketball Club Lucca: Sebastian Vico 16 (6/10, 1/5), Salvatore Genovese 15 (6/7, 1/4), Oleksandr Kushchev 13 (5/8, 0/0), Marco Petrucci 12 (2/6, 2/4), Andrea Del debbio 12 (3/4, 2/5), Alessandro Banchi 4 (0/4, 1/3), Jacopo Pierini 3 (1/1, 0/0), Saverio Bartoli 2 (1/3, 0/1), Zdravko Okiljevic 0 (0/0, 0/1), Andrea Simonetti 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Pagni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 11 - Rimbalzi: 28 5 + 23 (Alessandro Banchi 6) - Assist: 9 (Sebastian Vico 4)

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH