• Prima pagina
  • Sport
  • Calcio a 5: Serie C2. L'Atletico passeggia a Favignana: buona la prima per gli uomini di Gallo

Calcio a 5: Serie C2. L'Atletico passeggia a Favignana: buona la prima per gli uomini di Gallo

Con un netto 10-3, i monrealesi si portano a casa i primi tre punti. Ottimo esordio per Macaluso, punta di diamante della campagna acquisti

FAVIGNANA, 17 settembre – Cielo e animi sereni: così l'Atletico stasera torna alla base per festeggiare quella che è più di una vittoria, è una prima conferma.

Gli uomini di mister Gallo hanno passeggiato sul Liberty Camp di Favignana, schiantando per 10-3 i padroni di casa. Gli isolani non hanno potuto nulla contro lo strapotere fisico e tecnico dei "colchoneros", spinti soprattutto dalla grinta del loro nuovo acquisto, Roberto Macaluso.
Per lui l'esordio è stato spettacolare, timbrando il cartellino con una tripletta che fa fregare le mani al presidente Vaglica, conscio dell'ottimo colpo che ha piazzato.
La prima rete dell'incontro, però, la firma l'onnipresente capitano Pietro Costantino. Lo 0-1 arriva subito, ma già l'Atletico aveva parlato sul campo una lingua tattica diversa rispetto a quella del Favignana, sicuramente indietro nella preparazione atletica.

Non è solo questione fisica però: gli schemi di mister Gallo ormai sembrano completamente assimilati dalla sua armata, le gambe non tremano più e c'è molta voglia di riscattarsi dopo la scorsa stagione.
E poi, ci sono i nuovi acquisti (come Macaluso, appunto). E proprio Macaluso trova lo 0-2, poco prima che un altro Roberto, Grimaudo, scocchi il tiro che porta il punteggio sullo 0-3. Una rete importante per Grimaudo, che vuole sicuramente rifarsi dopo il Torneo dei Quartieri, perso in finale dal suo San Vito solo ai calci di rigore, nonostante abbia vinto il premio di miglior cannoniere. Il primo tempo si conclude con il Favignana che prova e riesce ad accorciare le distanze, siglando l'1-3 di fine frazione.

Il secondo tempo vede subito mettersi in mostra Roberto Macaluso, che in pochi minuti segna prima la sua doppietta personale, e poi la sua tripletta. La sua prima partita con la maglia rossoblù non poteva andare meglio.
Il Favignana ha evidenti lacune difensive, anche se prova comunque a lanciarsi in azioni offensive che trovano per altre sole due volte la via del gol nel corso del caldo pomeriggio di gara. Tra il secondo ed il terzo gol dei favignanesi, però, c'è da segnalare anche il momentaneo 2-6 siglato dall'ex capitano Giovanni Salamone.

Dopo la terza rete, il Favignana scompare dal manto di erba sintetica del Liberty Camp, lasciando libera espressione agli artificieri dell'Atletico di bombardare la porta del portiere isolano.
Ci sarà quindi spazio per una rete del nuovo arrivato Gentile, un'altra rete per Roberto Grimaudo, e due reti per Francesco Lo Giudice, grande bomber della passata stagione che non poteva non iscriversi nella lista dei marcatori nel giorno del suo compleanno.
Dopo poco più di un'ora di gioco per l'arbitro Giuseppe Savio Conticello della sezione di Trapani la partita può terminare: è un tripudio rossoblù al triplice fischio.
L'Atletico conferma la tendenza dell'anno precedente di trovarsi molto bene nei campi delle sue avversarie, avendo avuto un ottimo rendimento in trasferta.

 

Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione