Liceo Mario D’Aleo, il problema sta nei pluviali, ma i locali sono agibili

Sopralluoghi stamattina di tecnici del comune, provincia e Vigili del Fuoco

MONREALE, 19 novembre – E’ stata una mattinata intensa quella vissuta al liceo artistico “Mario D’Aleo” di via Biagio Giordano, i cui locali sono stati interessati da pesanti infiltrazioni d’acqua a causa del nubifragio di venerdì sera. Oggi, tra sopralluoghi, proteste e relazioni varie si è avuto un quadro più chiaro della vicenda.

Il punto di partenza è confortante: la scuola è agibile e quindi le aule potranno essere utilizzate, così come è successo già stamattina. Lo hanno detto chiaramente pure i vigili del fuoco che nel corso della mattinata, chiamati ad intervenire da qualcuno dei genitori, hanno effettuato un sopralluogo all’interno dei locali, tranquillizzando tutti.
La giornata, però, era cominciata con qualche tensione, a causa del fatto che il Comune non aveva emesso alcuna ordinanza di chiusura della scuola. I ragazzi della scuola media, le cui aule nel plesso D’Aleo erano state interessate dalle infiltrazioni d’acqua, sono stati temporaneamente ospitati nel salone della attigua scuola Morvillo. Frattanto, sono stati effettuati i sopralluoghi per verificare l’effettivo stato di agibilità dell’immobile.


Il geometra Giuseppe Sala, in rappresentanza del Comune e l’ingegnere Daniele Niosi, per conto della Provincia (ente che gestisce i locali del liceo D’Aleo), hanno appurato che essenzialmente le problematiche riguardano i pluviali, intasati da aghi di pino, fogliame e detriti vari. Per risolvere il problema, probabilmente oggi stesso, interverrà la ditta incaricata dalla stessa scuola D’Aleo con carattere d’urgenza. Nel frattempo si provvederà a sostituire i pannelli, circa una ventina, caduti nel corso del nubifragio. A rassicurare i genitori si è recato pure il sindaco Piero Capizzi, che ha spiegato loro la situazione ed invitato tutti a d evitare inutili allarmismi.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna