"La vita è una scelta", da domani progetto sulla sicurezza stradale alla scuola D'Aleo

Si tratta di un format progettuale, già realizzato in altre scuole

MONREALE, 18 aprile - “La vita è una scelta…scegli di vivere”. È questo il nome dell’iniziativa sulla sicurezza stradale portata avanti da due psicologi, Massimiliano Terzo, monrealese, e Gery Ciancimino, saccense, da anni impegnati nella sensibilizzazione dei giovani.

I due professionisti proporranno un "format progettuale" che è stato realizzato presso tutte le scuole superiori di Bagheria nel 2009 e recentemente, con un finanziamento dell'Assessorato Regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali, presso tutti gli istituti superiori della Città di Sciacca. I due psicologi presentano un progetto innovativo e frizzante sotto il profilo formativo. Martedì mattina l'iniziativa approda anche a Monreale all'Istituto d'Arte Mario D'Aleo. L'intervento formativo si articola all'interno di un doppio binario esplicativo. In una prima fase si effettuerà una campagna di sensibilizzazione sull'argomento "sicurezza in strada"; nella fase successiva si indirizzeranno i giovani verso una condotta di guida responsabile, inspirata alla legalità e alla sicurezza propria e degli altri individui.

"Secondo i dati ISTAT 2010 - afferma Massimiliano Terzo - ogni anno in Italia muoiono circa diecimila persone a seguito di incidente stradale le cui cause sono da attribuire per il 94% al comportamento del guidatore, rispetto ad una bassissima percentuale che attribuisce la responsabilità dell'incidente alle condizioni della strada o al mal funzionamento del veicolo.

Evitare un incidente modificando il proprio comportamento riduce drasticamente il rischio di morte su strada. Per tale ragione la finalità generale del progetto "La vita è una scelta..Scegli di vivere" è quella di far effettuare le scelte di un comportamento corretto alla guida riducendo, di conseguenza, il numero di incidenti stradali".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna