• Prima pagina
  • L'opinione
  • Due giorni al voto in Emilia e le Sardine annunciano il loro libro edito da Einaudi: perchè?

Due giorni al voto in Emilia e le Sardine annunciano il loro libro edito da Einaudi: perchè?

fumetto di Salvino Caputo

A due giorni dal voto in Emilia Romagna, Mattia Santori, uno dei portavoce del Movimento Civico e Politico Italiano “Le Sardine” nato in Piazza Maggiore a Bologna il 14 novembre 2019 in contrapposizione alla Lega di Matteo Salvini, annuncia come da notizie ufficiali riportate dall’ANSA e da tutte le agenzie di stampa nazionali, la pubblicazione di un libro sul toto pensiero del movimento.

Non mi sono allarmato dopo avere appreso la notizia, ma ho avuto uno scatto improvviso di fastidio a due giorni dal voto per la tornata elettorale di domenica 26 gennaio in Emilia-Romagna. Ho verificato la notizia e l’ho falsificata attraverso diverse fonti attendibili, rispettando i fondamentali della pubblicazione di un articolo, ovvero, il contesto e la falsificabilità. A marzo 2020 “Le Sardine” pubblicheranno by Edizioni Einaudi (Gruppo Editoriale by Silvio Berlusconi) un libro sul toto pensiero del movimento. A questo punto mi sono incazzato ed ho scritto una lettera semiseria alla Berchet, indirizzandola ad altri portavoce delle Sardine che ho conosciuto tramite email. Ho scritto al mio amico sudanese Martin Mimun quanto segue: “Ehi Martin avevate davvero l’urgenza di stampare un libro dei vostri maestri di pensiero? Se avevate questa benedetta urgenza, potevate almeno stampare il libro presso una casa editrice ad etichetta indipendente. Pubblicare con Berlusconi ha i suoi enormi vantaggi, ma porta il pensiero del movimento in rotta di collisione con la scelta pura operata dalle Sardine quale movimento spontaneo progressista, nato per la costruzione di una nuova Sinistra Italiana. Distinti Saluti by Salvino Caputo. In conclusione mi auguro che “Le Sardine” rivedano la loro strategia politica ed editoriale e mobilitino più gente possibile al voto di domenica.

A mio modestissimo parere “Mala Tempora Currunt” ma se ne preparano di peggiori. Scriveva Leonardo Sciascia: “Ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie, ovvero, gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà. Pochissimi gli uomini, i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini. E invece no , scende ancora più giù, agli ominicchi che sono i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi. Ed ancora più giù i pigliainculo che vanno diventando un esercito. E infine i quaquaraquà che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre”. Ad ogni buon fine, malgrado il pessimismo storico e belligerante del mio Maestro Nanà, io resto fiducioso perché il mio Gesù di Nazareth mi carica quotidianamente di adrenalina, fiducia e speranza.
Copyright © By Salvino Caputo

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH