La favola dell’auto elettrica ibrida e la fusione a freddo tra Fca e Peugeot

fumetto di Salvino Caputo

La Fiat-Chrysler e Peugeot-Citroen hanno contratto il loro matrimonio ufficiale in data 1 novembre 201, riferiscono le agenzie di stampa “con una fusione alla pari”, che avverrà senza chiudere siti industriali e con la benedizione dei rispettivi Stati.

I Novelli Sposi hanno scelto Amsterdam come loro quartiere generale e sfideranno, nel mercato dell’auto, i Tedeschi in Europa. La sposa francese avrà due costruttori di auto che figurano tra i primi cinque nella graduatoria mondiale. Noi Italiani restiamo alla finestra del Governo giallo-rosso per capire le direttive del piano industriale di questi novelli sposi e quanti figlie e figli da occupare nel duro lavoro genereranno; quanti miliardi costerà a noi povero Popolo Italiano, questo matrimonio che avrà come testimone di nozze e guida lo spagnolo Tavares.


Certamente lo spagnolo non potrà ripetere il miracolo di Marchionne nella fusione della FIAT con la Chrysler, ma questa è tutta un’altra storia! Noi Italiani chiniamo la nostra fronte al più grande debito pubblico che grava sul nostro groppone e ci colloca tra gli ultimi Paesi degli Stati Uniti d’Europa. Quanto costerà agli Italiani l’apertura minima di centinaia di migliaia di punti di ricarica della batteria delle nuove auto elettriche ibride? Le grandi industrie italiane, negli ultimi 50 anni della storia della nostra Repubblica, sono state sempre assistite e foraggiate oltre misura; di contro a partire dalla Fiat, le nostre industrie hanno sempre privatizzato i profitti e pubblicizzato solo le loro perdite finanziarie. Morale della favola, evitiamo di farci strumentalizzare dai nuovi populisti, sovranisti e lobby economiche che hanno a cuore solo la loro ricchezza, fatturato e quotazione in borsa.


Paradossalmente il futuro dell’auto passa solo attraverso un auto elettrica ibrida omologata e fornita della batteria quantistica che non si scarica mai. F.G Fisico quantistico ed Ingegnere cibernauta mi diceva: Abbiamo brevettato il modello di nuova auto elettrica fornito di batteria quantistica che non si scarica mai ed abbiamo calcolato che il nuovo modello auto costerà per gli acquirenti circa 5000 euro. I Tedeschi ci hanno contattato e sono disposti a pagare miliardi per la cessione del nostro brevetto e copyright. Noi restiamo in attesa ed ameremmo tanto che il nostro brevetto restasse patrimonio italiano. Soleva dire il mio maestro Leonardo Sciascia: “Ci sono tanti quaquaraquà in Italia, ma ci sono tantissime risorse culturali, scientifiche che possono sedersi in cattedra ed insegnare al mondo il futuro che verrà, se ci sarà ancora un futuro”.
Copyright © By Salvino Caputo

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH